Home Napoli News Chelsea, Sarri sotto attacco da Cahill: “Non lo rispetto, terribile con me...

Chelsea, Sarri sotto attacco da Cahill: “Non lo rispetto, terribile con me ed altri”

CONDIVIDI

Parole durissime quelle che il difensore Gary Gahill rivolge a Maurizio Sarri: “Non è meritevole di rispetto, mai vista una cosa così al Chelsea”.

sarri chelsea cahill
Maurizio Sarri duramente criticato al Chelsea da Cahill ©Getty Images

Non è una bella stagione la prima in panchina al Chelsea per Maurizio Sarri. L’ex allenatore del Napoli ha dovuto affrontare numerose critiche nonostante ci sia la concreta possibilità di approdare in finale di Europa League, oltre che di far si che la squadra londinese ritorni a giocare la Champions League. Infatti Sarri è finito sotto l’attacco diretto di Gary Cahill, suo calciatore. Il difensore, al ‘Telegraph’, si è sfogato contro il mister italiano accusandolo di averlo escluso senza fornire alcuna spiegazione. “Non si è comportato bene nei miei confronti, né verso altri miei compagni che giocano al Chelsea da parecchio tempo e che hanno vinto molto”, dice il nazionale inglese, reduce da appena 7 partite disputate da agosto in poi. Il 33enne Cahill, che lascerà la squadra a parametro zero il prossimo 30 giugno, accusa Sarri di averlo messo da parte senza fornire alcuna spiegazione.

LEGGI ANCHE –> Chelsea, Sarri chiede fiducia e fa l’esempio del Napoli: “Con me gli azzurri al top”

Sarri, che accuse da Cahill: “Escluso senza un perché, e non sono il solo”

“Non giocare per due, tre, quattro partite senza avere una spiegazione ci può stare. Ma se la cosa si ripete per otto o nove incontri, e poi per tutta la stagione, allora occorre necessariamente un chiarimento. Devi spiegare il tuo comportamento e dire cosa sta accadendo. Una cosa che però l’allenatore non ha fatto. Ci sta rendendo la vita difficile, ha complicato le cose a me e ad altri miei compagni che hanno vinto di tutto al Chelsea. Trovo difficile rispettare qualcuno che manca a sua volta di rispetto a me e ad i miei colleghi”. Cahill rincara la dose nei confronti dell’ex allenatore del Napoli: “Nei miei 6 anni a qui ho vinto di tutto, non avrei mai creduto possibile il restare per mesi e mesi in tribuna. So come vanno le cose all’interno del club e ho un ottimo rapporto con tutti, dai miei compagni ai dirigenti. Eppure non mi è stato spiegato mai il perché io sia stato escluso così. Cancellerò quest’anno dai miei ricordi, per me l’ultima cosa bella da tenere a mente col Chelsea sarà la finale della FA Cup dell’anno scorso”.