Home Napoli News Napoli, Improta al veleno contro Hamsik: “Alto tradimento anche il suo”

Napoli, Improta al veleno contro Hamsik: “Alto tradimento anche il suo”

CONDIVIDI

L’ex centrocampista del Napoli Gianni Improta, attuale responsabile tecnico della Juve Stabia, ha lanciato una bordata all’ex capitano azzurro Marek Hamsik

Hamsik capitano Napoli Improta
Marek Hamsik attaccato da Improta (Getty Images)

In questi ultimi giorni l’argomento principale non può che essere il possibile passaggio di Maurizio Sarri alla Juventus, che sta facendo discutere parecchio a Napoli. Alto tradimento, un fatto che sicuramente lascerà dei grossi strascichi nella tifoseria azzurra nel momento in cui dovesse concretizzarsi l’affare. Già Luigi De Magistris ha paragonato Sarri a Higuain, facendosi interprete di un sentimento popolare abbastanza diffuso. Chi invece ha relativizzato molto l’accaduto è Gianni Improta, bandiera del Napoli e attuale responsabile tecnico della Juve Stabia, che a Radio CRC ha spiegato come nel calcio attuale certi episodi siano all’ordine del giorno: “Sarri incoerente? Non è più il calcio dei tempi nostri, dove esistevano bandiere e idoli”.

Napoli, Hamsik traditore come Sarri: l’opinione di Gianni Improta

Nel parlare del possibile passaggio di Sarri alla Juve, Gianni Improta si lascia andare ad una considerazione che investe un po’ tutto il calcio moderno e le differenze con quello che era il suo calcio: “Adesso c’è il Dio Danaro e bisogna aspettarsi di tutto e di più – spiega Improta – Ci sono in ballo contratti pluri-milionari e forse è questa la cosa inconcepibile. Il danaro crea queste turbative. Lo stesso Hamsik: ha messo la mano sul cuore e poi è andato via alla prima offerta buona. Questo è alto tradimento”.

Un parere anche su Carlo Ancelotti, alla sua seconda stagione azzurra, dove è atteso sicuramente al salto di qualità: “L’ho rispettato e sempre ammirato, ma doveva arrivare a Napoli e imporsi sul mercato, così da vincere. Altrimenti cosa è venuto a fare?”. Una bordata anche all’allenatore azzurro, per cercare di spingere verso un salto di qualità da sempre auspicato dal ‘Baronetto’, anche nelle sue uscite televisive.