Home Calciomercato Napoli James Rodriguez, Napoli agevolato nel pagamento: la situazione

James Rodriguez, Napoli agevolato nel pagamento: la situazione

James Rodriguez Napoli pagamento – Gli azzurri potrebbero godere di un beneficio fiscale per avere un’agevolazione sul pagamento del colombiano.

James Rodriguez Napoli pagamento
James Rodriguez (Getty Images)

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Dopo l’avventura biennale al Bayer Monaco, di fatto, ad oggi James Rodriguez è tornato ad essere un calciatore del Real Madrid, la squadra che lo ha lanciato anni fa nel calcio che conta. Un suo nuovo addio è però inevitabile, ed il prossimo club nel quale potrebbe militare il colombiano pare possa essere il Napoli. Secondo quanto riferisce Marca, gli azzurri starebbero trattando con i blancos. L’obiettivo comune delle due società è quello di trovare un accordo sulle cifre del trasferimento del calciatore, dal quale i madrileni potrebbero incassare un bel po’ di soldi necessari ad arginare le numerose cifre sborsate per i nuovi acquisti Jovic ed Hazard. Si potrebbe chiudere con un prestito a 10 milioni iniziali più 40 nella prossima estate. Gli spagnoli starebbero però insistendo nell’aggiunta di qualche bonus per guadagnare qualcosina in più.

LEGGI ANCHE —> Napoli, con James si rispolvera la maglia numero 10? L’indiscrezione

James Rodriguez Napoli pagamento, si aspetta il Decreto Crescita

L’obiettivo del Napoli sarebbe quello di trattare con il Real Madrid e prolungare i tempi della firma del contratto del trasferimento fino al prossimo 29 giugno, data entro la quale dovrebbe essere approvato il nuovo Decreto Crescita. Grazie a questo beneficio fiscale, De Laurentiis potrebbe ottenere uno sconto sull’ingaggio di James, con una tassazione sul suo stipendio che dal 43% calerebbe al 15%. In tal modo lo stipendio annuale del calciatore risulterebbe molto meno costoso che in Spagna. Il decreto in questione, infatti, concede il diritto di sconto su qualsiasi lavoratore dipendente che non abbia avuto esperienza in Italia nei due anni precedenti la sua assunzione. Naturalmente, anche i calciatori fanno parte dell’ambito dei lavoratori dipendenti. Per tale motivo l’acquisto del madrileno potrebbe essere facilitato.