Home Napoli News Convenzione San Paolo, ci siamo! Accordo anche sul pregresso

Convenzione San Paolo, ci siamo! Accordo anche sul pregresso

Il Napoli ha trovato l’accordo con il Comune per la nuova convenzione per lo stadio San Paolo. Stabilita anche la cifra da pagare per saldare i debiti pregressi

Forse stavolta è quella giusta. Il Napoli e il Comune di Napoli stanno finalmente arrivando ad un accordo sull’annosa convenzione che andrebbe a regolare la questione San Paolo una volta per tutte. Dopo i tanti screzi degli scorsi mesi, lo stop della Corte dei Conti al canone di 835 mila euro e l’interminabile querelle sulla questione spogliatoi, col comunicato furibondo di Ancelotti e la riconciliazione pubblica fra De Laurentiis e De Luca, alla fine ecco la luce in fondo al tunnel.

L’accordo sulla bozza proposta qualche mese fa era già stato trovato, ma ora si sta sbloccando anche l’ultimo paletto, forse il più difficile di tutti. L’assessore Borriello ha annunciato infatti che il Napoli ha regolato le pendenze pregresse ed ha anche dato un anticipo su quello che è il nuovo accordo. Una cifra intorno ai 4 milioni e 400 mila euro, poi le ultime questioni amministrative per un accordo che durerà 5+5 anni. La base di un progetto comune a lunga gittata, per rendere il San Paolo sempre più bello e funzionale, sempre più degno di Napoli e del Napoli.

Convenzione stadio San Paolo, le parole di Borriello: “Grande lavoro”

convenzione San Paolo durata
Lo stadio San Paolo (foto Napolicalciolive.com)

Ovviamente raggiante l’assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello, che a CN24 ha spiegato i termini dell’accordo: “Ci siamo, abbiamo risolto le questioni economiche. Il Napoli ha dato la disponibilità che doveva, ora mancano giusto le sciocchezze amministrative e poi ci sarà la firma. La cifra si aggira intorno ai 4,4 milioni di euro, c’è anche un anticipo sulla convenzione attuale. Quale sarà la durata della convenzione sul San Paolo? Sarà un 5+5 – ha spiegato Borriello – ci darà la possibilità di ampliare gli spazi. Interventi della società? Non sappiamo ancora, vedremo cosa succede. I sediolini danneggiati intanto sono già stati sostituiti, sono a carico della SSC Napoli. Il parcheggio sotto al San Paolo? Affrontammo questo tema tempo fa, ora vedremo cosa accadrà nei prossimi mesi”.