Home Napoli News Allan è rimasto a Parigi: il Napoli ha bisogno del suo mastino

Allan è rimasto a Parigi: il Napoli ha bisogno del suo mastino

Il Napoli non ha ancora ritrovato il vero Allan dopo il mancato trasferimento a Parigi dello scorso gennaio. Il centrocampista ha perso anche la Nazionale.

Dov’è finito il vero Allan? La domanda, magari fatta solo a mezza voce, affolla ormai da mesi la mente dei tifosi del Napoli che si chiedono che fine abbia fatto il top player invidiato da mezza Europa e che a gennaio era stato vicinissimo al trasferimento a Parigi. Proprio la mancata cessione al PSG, causa esose richieste del presidente De Laurentiis, sembra aver inciso pesantemente sul rendimento di Allan che da allora, tranne rare occasioni, non è più tornato sui livelli abituali.

Allan - Napoli
Allan (Getty Images)

Allan tra Napoli e Parigi: cosa è successo davvero a gennaio?

Nell’ultima sessione di mercato invernale, come detto, Allan d’altronde sembrava ad un passo da Parigi con il PSG che era pronto ad offrire una cifra molto alta per strapparlo al Napoli. Il brasiliano dal canto suo aveva già trovato un accordo di massima con i francesi ma a mettersi di traverso era stato De Laurentiis, che pretendeva 100 milioni per cedere il suo gioiello a stagione in corso. Alla fine così Allan è rimasto a Napoli ma da allora qualcosa si è rotto, tanto che il brasiliano è spesso sembrato un lontano parente del giocatore che aveva fatto innamorare il ‘San Paolo’. Anche in questo inizio di stagione, peraltro, le cose non sono molto migliorate ed Allan, dopo aver disputato regolarmente la Copa America con il suo Brasile, ora è rimasto fuori dalle ultime convocazioni di Tite. Un segnale chiaro di come nelle ultime settimane il suo rendimento non sia stato sempre all’altezza. Ma se Ancelotti a gennaio era sembrato anche disposto a privarsi di Allan, adesso invece considera il brasiliano assolutamente indispensabile alla pari di Koulibaly: “Il Napoli non ha l’esigenza di vendere. Quando mi vedrete incatenato a Castel Volturno, vuole dire che abbiamo venduto Allan e Koulibaly”. Una battuta, ovviamente, ma che dice molto di quanto Ancelotti punti su Allan. Quello vero, però.