Home Napoli News Roma-Napoli sarà l’ennesimo crocevia di questa stagione?

Roma-Napoli sarà l’ennesimo crocevia di questa stagione?

Roma-Napoli, la formazione di Ancelotti si presenta all’Olimpico tra mille polemiche e difficoltà. Sarà l’ennesimo crocevia della stagione?

Ancelotti (Getty Images)
Ancelotti (Getty Images)

Da quando è cominciata, questo sarà almeno in quarto-quinto (potenziale) crocevia della stagione. Il Napoli si presenta all’Olimpico per la sfida contro la Roma in una sorta di finalina per la corsa Scudetto. Certo, il ritardo accumulato verso Juventus e Inter, ad oggi, è di 6-7 punti, un distacco importante e difficilmente colmabile senza qualche passaggio a vuoto di quelle che stanno davanti. Tuttavia, da qualche parte questa rimonta dovrà pur cominciare e quella contro i giallorossi, sarà una gara indicativa in tal senso. Il pareggio contro l’Atalanta grida ancora vendetta e le polemiche esplose dopo l’episodio Kjaer-Llorente rischiano di contaminare la preparazione alla gara con i capitolini. Ancelotti non presenzierà all’Olimpico (out per un turno causa squalifica), ma cercherà in tutti i modi di scegliere il miglior undici possibile.

La classifica piange, ma Roma-Napoli può essere determinante

E allora, per comprendere al meglio che tipo di stagione attenderà il Napoli, fari puntati sulla sfida contro la Roma. Una gara non facile e mai banale, nonostante gli ultimi tre precedenti all’Olimpico abbiano visto gli azzurri sempre vincitori. La formazione di Paulo Fonseca è reduce da un ottimo momento di forma, culminato nello 0-4 di Udine, per di più in inferiorità numerica. Il tecnico portoghese ha riportato calma e tranquillità tra le fila dei capitolini, dotando nuovamente la squadra di un’ottima organizzazione tattica, sia in fase offensiva che difensiva. Ancelotti sa bene che la Roma è una squadra da temere (e anche tanto) e che la sfida, dopo il sorpasso proprio dei giallorossi in classifica, ha una valenza doppia. Uscire dall’Olimpico con i tre punti, (ri)legittimerebbe il Napoli come terza forza del campionato, proiettando nuovamente la formazione azzurra tra le prime posizioni del campionato. Un dentro-fuori che dirà definitivamente se Ancelotti potrà imbastire una possibile rimonta ad Inter e Juventus, o di accontentarsi di un placido piazzamento in Champions e sperare nelle Coppe.