Home Napoli News Perché Hysaj rischia di essere il peggior rimpianto di De Laurentiis

Perché Hysaj rischia di essere il peggior rimpianto di De Laurentiis

Napoli, in tempi di calciomercato mai pentirsi delle scelte fatte. Hysaj potrebbe diventare il peggior rimpianto di De Laurentiis, ecco perché

Hysaj calciomercato Napoli
Elseid Hysaj (Getty Images)

Napoli dal 2015, Elseid Hysaj è stato uno dei figli più puri del Sarrismo azzurro. D’altronde, l’albanese è letteralmente cresciuto con Maurizio Sarri e gli ultimi due anni sono stati i primi della sua carriera senza il tecnico toscano in panchina. Il feeling con Ancelotti non sembra mai essere decollato, tanto è vero che Elseid ha perso prima il posto a scapito di Malcuit e poi di Di Lorenzo. Quest’estate, sembrava addirittura in uscita, quando De Laurentiis ne ha bloccato la cessione, causa le richieste economiche (oltre venti milioni di euro ndr) non pareggiate dalle varie pretendenti.

E a pensare, che Hysaj sarebbe potuto andar via nell’estate del 2018 e anche per parecchi quattrini. L’allora Chelsea del neo-tecnico Maurizio Sarri era disposto a versare oltre cinquanta milioni di euro nelle casse azzurre, per assicurarsi il cartellino dell’albanese. Un’operazione bloccata, però, dalla clausola anti-Sarri imposta da De Laurentiis al club inglese e al suo ex tecnico, che dopo la partenza di Jorginho non voleva assistere ad una diaspora dei propri talenti verso Londra.

Hysaj, l’agente: “Se non andremo via, il Napoli manderà Elseid a zero”

Un bel rimpianto per Aurelio De Laurentiis, che evidentemente pensa ancora all’occasione di mercato persa in quel luglio di due anni fa’. D’altronde, le parole di Mario Giuffredi, agente di Hysaj, a Radio Punto Nuovo sono chiare e non lasciano spazio all’interpretazione: “Hysaj non è un prigioniero del Napoli, ma se la società non ci farà andare via, lo manderemo a zero, portando il suo contratto in scadenza”. Una gatta da pelare mica da ridere per uno squalo della finanza come ADL, che è consapevole della situazione piuttosto intricata attorno all’albanese.

Per quanto il calciatore possa piacere ad altri club, il Napoli ha comunque bisogno di un terzino capace di giocare sia a destra che a sinistra, visto l’infortunio di Malcuit e la latitanza di Ghoulam. Lo scambio con Florenzi potrebbe essere un’ipotesi, anche se lo stesso Giuffredi ha ammesso di non saperne nulla: “Non ho notizie a riguardo. Posso soltanto dire che Elseid piace alla Roma, ma non so nulla di più. Anche loro hanno bisogno di un terzino“. E chissà, allora, che De Laurentiis non riesca a prendere due piccioni con una fava e approfittare della situazione già a gennaio: uno scontento per uno scontento, per uno scambio che ripristinerebbe l’allegria di Florenzi e Hysaj. E anche quella del presidente azzurro, che eviterebbe di gettar al vento una possibile plusvalenza.