Home Calciomercato Napoli Rinnovi Napoli, da Milik a Mertens: la situazione in casa azzurra

Rinnovi Napoli, da Milik a Mertens: la situazione in casa azzurra

Sono giorni concitati in casa Napoli e le trattative per i rinnovi di contratto procedono a rilento. Da Milik a Mertens: ecco il punto della situazione

Giocatori Napoli rinnovo di contratto
Milik, Mertens e Zielinski (Getty Images)

Dopo la vicenda dell’ammutinamento post Napoli-Salisburgo le trattative per i rinnovi Napoli hanno subito un ulteriore brusco rallentamento. L’edizione odierna de Il Corriere del Mezzogiorno spiega che gli unici già sicuri della permanenza a Napoli sono i giovani Gaetano e Luperto. Quest’ultimo, grazie ai recenti infortuni nel pacchetto difensivo, si sta ritagliando uno spazio importante nello scacchiere di Ancelotti. Anche Nikola Maksimovic, in odore di rinnovo già da mesi, ha da tempo l’accordo con la società per il nuovo contratto.

Da Milik e Zielinski fino a Mertens e Callejon: tra rinnovi e possibili addii

Diversa è invece la questione per quanto riguarda i rinnovi dei due polacchi Zielinski e Milik e soprattutto per i due senatori azzurri Mertens e Callejon. La situazione contrattuale degli ultimi due è ben nota a tutti: contratto in scadenza nel giugno 2020 e possibilità di firmare con una nuova squadra per il prossimo anno già da gennaio. Al momento non si registrano passi in avanti su possibili accordi per il rinnovo, a maggior ragione dopo le vicende post Salisburgo. Per i primi due, invece, filtra un velato ottimismo sulla buona riuscita delle trattative. Gli agenti dell’attaccante hanno avanzato una richiesta da 3.5 milioni l’anno e la società azzurra si è ormai avvicinata sensibilmente alla cifra. Si proverà dunque ad allungare il contratto dell’attaccante polacco fino al 2024 dandogli fiducia nonostante i diversi infortuni subiti.

Rinnovo Zielinski, il nodo è sempre la clausola rescissoria

rinnovo Zielinski Napoli
Piotr Zielinski (Getty Images)

Leggermente più intricata ma ugualmente ben indirizzata è invece la vicenda legata al rinnovo di Piotr Zielinski che ruota attorno al nodo della clausola rescissoria. La dirigenza azzurra vorrebbe, con l’eventuale rinnovo, innalzare la suddetta clausola dagli attuali 65 milioni a una cifra vicina ai 120 milioni di euro. Questa richiesta, però, viene ritenuta fin troppo eccessiva al momento dall’entourage del centrocampista polacco. Di certo c’è che si continuerà a trattare per cercare di rinsaldare l’armonia all’interno del gruppo azzurro nel presente e per gettare delle solidi basi da cui ripartire dalla prossima stagione per il Napoli del futuro. Se sarà ancora allenato da Carlo Ancelotti oppure no è un altro discorso del quale ci si farà un’idea nei prossimi mesi. Come sempre l’ultima parola spetterà al rettangolo verde.