Home Rubriche Calendario Napoli, inizio 2020 da incubo per Gattuso: tre sfide al San...

Calendario Napoli, inizio 2020 da incubo per Gattuso: tre sfide al San Paolo

CONDIVIDI

Il Napoli saluta il 2019 con una vittoria. Il 2020 inizierà con gare scoppiettanti per la squadra di Gattuso: ecco calendario Napoli

Calendario Napoli
Napoli (Getty Images)

Inter, Lazio, Fiorentina e Juventus: il 2020 per il Napoli inizia col botto. Quattro gare emozionanti che potranno dire molto in ottica futuro per la squadra partenopea, che ha chiuso con una vittoria il 2019 avaro di gioie ed emozioni. Dopo una settimana di pausa gli uomini di Rino Gattuso torneranno a battagliare in allenamento per ritrovare una condizione psico-fisica di livello superiore rispetto a quella mostrata in questi mesi. Dopo l’esonero di Ancelotti il Napoli ha ritrovato, a poco a poco, brillantezza e voglia di riscatto anche grazie al lavoro certosino dell’allenatore calabrese, in pista nuovamente dopo l’esperienza al Milan. Dopo la vittoria in extremis contro il Sassuolo, sembra essere tornato l’entusiasmo in casa azzurra. Dalle prossime sfide di campionato potrà cambiare l’andamento della stagione del Napoli, che ha vissuto due mesi da incubo.

Calendario Napoli, un 2020 da protagonista

Calendario Napoli
Napoli (Getty Images)

Il Napoli ha l’occasione di dimostrare di meritare una classifica migliore nella seconda parte di stagione. Tanti gli errori di valutazione della gestione Ancelotti, che hanno così scombussolato i piani della società partenopea, pronta anche a tornare sul mercato per accontentare le richieste del neo-tecnico. Dal cambio di sistema di gioco alla situazione di giocatori scontenti e delusi senza trascurare la posizione dei calciatori in scadenza di contratto, come Callejon e Mertens. Tre delle quattro prossime sfide di campionato si giocheranno al San Paolo, che dovrà essere nuovamente il catino infuocato di Fuorigrotta. Il dodicesimo uomo che è stato protagonista nelle scorse stagioni, in grado anche di dare il suo apporto in momenti complicati della gara. Gattuso crede nella rimonta ed ha scelto di guidare la squadra azzurra, soprattutto per il valore della rosa a disposizione che non rispecchia la classifica attuale.