Calciomercato Napoli, c’è l’accordo con Lobotka: palla al club

0
41

Calciomercato Napoli, trovata una bozza di accordo con Lobotka, che gradirebbe la meta partenopea. Adesso si tratta con il Celta Vigo, le cifre e i dettagli

conferenza gattuso sassuolo napoli
Gennaro Gattuso, allenatore Napoli (GettyImages)

Non è un mistero che il Napoli sia alla ricerca di un regista da regalare al nuovo tecnico Gennaro Gattuso per il suo 4-3-3, fondamentale per il prosieguo del campionato. Tanti i nomi sondati per la sessione di calciomercato invernale, in primis Lucas Torreira, per cui il club di Aurelio De Laurentiis ha presentato un’offerta ufficiale all’Arsenal sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a 30 milioni complessivi. Offerta rispedita al mittente, anche per l’arrivo di Mikel Arteta sulla panchina dei Gunners, che potrebbe cambiare le gerarchie a centrocampo. Adesso il Napoli sembra aver puntato tutto su Stanislav Lobotka del Celta Vigo. Il centrocampista slovacco classe 1994 è già stato cercato in passato dagli azzurri, quando militava nel Nordsjaelland.

Calciomercato Napoli, c’è l’accordo con Lobotka: adesso si tratta col Celta Vigo

Stanislav Lobotka
Stanislav Lobotka ©Getty Images

Secondo quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno, il Napoli avrebbe già trovato una bozza d’accordo con l’entourage di Stanislav Lobotka sulla base di un contratto quinquennale da 2 milioni di euro a stagione. Il calciatore accetterebbe di buon grado un trasferimento all’ombra del Vesuvio, ma resta comunque da trovare l’accordo con il Celta Vigo, che per il regista chiede tanto. Sul nazionale slovacco pende una clausola rescissoria da 50 milioni di euro, ed è difficile che il club spagnolo se ne privi per una cifra inferiore ai 30 milioni di euro. Il Napoli vorrebbe chiudere sui 25 milioni complessivi tra prestito e riscatto, le parti stanno trattando, e l’accordo non sembra troppo lontano. Intanto, già il mese prossimo il club azzurro potrebbe chiudere per i due gioielli del Verona Rrahmani ed Amrabat, che arriveranno però solo a giugno, per una cifra che si aggira intorno ai 30 milioni di euro.