Home Rubriche Napoli, da Gonalons a Lobotka: breve storia dei tormentoni azzurri

Napoli, da Gonalons a Lobotka: breve storia dei tormentoni azzurri

CONDIVIDI

Napoli-Lobotka, ennesimo tormentone o prossimo acquisto degli azzurri? Non sarebbe il primo sedotto e abbandonato ripreso da ADL & Co.

Napoli Lobotka
Lobotka, obiettivo numero uno del Napoli (Getty Images)

Stanislav Lobotka, compatto metronomo del Celta Vigo è soltanto uno degli ultimi grandi tormentoni del mercato azzurro. Secondo le ultime indiscrezioni, il centrocampista slovacco sarebbe il prescelto dalla dirigenza napoletana come nuovo registra nel 4-3-3 di Gennaro Gattuso. Prezzo abbordabile, caratteristiche tecniche e fisiche valide, e già vicinissimo al Napoli nel 2018: tre caselle spuntate che configurano Lobotka come obiettivo numero uno di Giuntoli & Co. per la finestra di gennaio. D’altronde, si sono evidentemente complicate troppo le piste che avrebbero a Torreira o Berge. L’ex Samp si sta confermando un punto fermo della nuova gestione targata Mikel Arteta, mentre il Genk ha fissato un prezzo troppo alto per il cartellino del norvegese, raffreddando l’interesse degli azzurri. E allora, avanti tutta su Lobotka, con il Napoli che avrebbe superato anche il West Ham nella corsa per lo slovacco, complice anche uno sponsor d’eccezione come l’amico e compagno di nazionale Marek Hamsik.

Potrebbe interessarti anche –> Calciomercato Napoli, prima vittoria per Gattuso: in arrivo il regalo

Da Gonalons a Lobotka, breve storia dei tormentoni di mercato del Napoli

Se un affare è potenzialmente complicato, contorto e controverso, allora è un affare da Napoli. Soltanto nell’ultimo decennio, i tormentoni di mercato azzurri sono stati tanti e hanno coinvolto qualunque zona del campo. Dall’intramontabile Gonalons, passando per il solito Edinson Cavani e il sempre verde Mauro Icardi, fino ai novelli James Rodriguez e Zlatan Ibrahimovic. Addentrandosi nella materia, citiamo anche e soprattutto quelli che alla fine sono andati in porto. Partiamo da Gokhan Inler, accostato agli azzurri a più riprese nell’estate del 2010 e poi finalmente acquistato alle porte della stagione 2011/2012. Menzione particolare meriterebbe anche il neo-azzurro Lozano, inseguito per gran parte della scorsa stagione, poi abbandonato in estate e ripreso per il rotto della cuffia soltanto lo scorso agosto. Infine, il record-man dei tormentoni napoletani: Nikola Maksimovic. Inseguito letteralmente per 18 mesi dalla squadra mercato azzurra, il suo trasferimento dal Torino è stato un vero e proprio parto. Chissà, dunque, a quale lista bisognerà ascrivere il compatto Lobotka: se a quella dei sedotti e abbandonati, o a quella dei sedotti, abbandonati e poi ripresi.