Home Napoli News Coronavirus, dopo Rugani si aggiunge Gabbiadini. E il mondo segue l’Italia

Coronavirus, dopo Rugani si aggiunge Gabbiadini. E il mondo segue l’Italia

CONDIVIDI

Coronavirus Italia, non solo Rugani, anche Gabbiadini è risultato positivo al test. E gli altri campionati seguono la Serie A sospendendo tutto

Sampdoria Napoli
Sampdoria-Napoli (Getty Images)

Dopo Rugani anche Manolo Gabbiadini. Il secondo caso di coronavirus in Serie A è quello dell’ex attaccante del Napoli, trovato positivo al tampone dopo aver accusato qualche linea di febbre. Asintomatico – salvo la febbre – anche lui, quindi per ora nulla di preoccupante. Ma il mondo del calcio si preoccupa per l’impatto che il Covid-19 può avere fra i tesserati e non solo. Finalmente, un po’ alla volta, tutte le leghe nazionali iniziano ad adeguarsi alle misure prese dall’Italia, che fa da apripista anche per l’inevitabile volontà di fermare tutto. Sospesa la Liga a tempo indeterminato, iniziano a saltare anche alcune partite europee. E la Uefa per il momento cerca di evitare la serrata totale: decisione definitiva rimandata al 17 marzo, il giorno prima di Barcellona-Napoli. Ma lo stop totale appare ormai inevitabile, procrastinare servirà a poco. Spagna e Italia ormai entrambe zone rosse, voli bloccati e anche in Spagna iniziano le prime quarantene. Per ora tocca al Real Madrid, messo in isolamento dopo che un giocatore di basket della polisportiva è risultato positivo. Ma, come visto anche in Italia, i nuovi casi sono dietro l’angolo: basta un positivo anche asintomatico per mandare tutti in quarantena e rinviare la partita, così come accaduto alla Juve contro il Lione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Coronavirus, le coppe europee proseguono (per adesso): il comunicato

Coronavirus Italia, Insigne incoraggia Rugani e Gabbiadini: “Andrà tutto bene”

Napoli classifica legni Insigne
Insigne Napoli (Getty Images)

Dopo la notizia del contagio di Gabbiadini, che si aggiunge a quella di Rugani arrivata ieri, il capitano del Napoli Lorenzo Insigne attraverso un post sul proprio account ufficiale Twitter ha incoraggiato i due giocatori, entrambi suoi connazionali. Ecco il post: “Forza ragazzi, #andràtuttobene. Tutti uniti contro il Coronavirus”.