Home Curiosità Calcio drive-in, maxischermi fuori lo stadio: al San Paolo si può?

Calcio drive-in, maxischermi fuori lo stadio: al San Paolo si può?

CONDIVIDI

A causa della pandemia, gli stadi saranno vuoti per un po’, ma in Danimarca già impazza l’idea del calcio drive-in: maxischermi fuori gli stadi e fan in auto

drive-in maxischermi
Cinema drive-in in Corea del Sud (Getty Images)

Per far fronte alla mancanza del calcio giocato e del tifo annesso, il Midtjylland ha avanzato una bellissima proposta che rispetta a pieno le regole del distanziamento sociale. L’idea bizzarra consiste nell’applicare due maxischermi fuori lo stadio e creare un vero e proprio drive-in. Il MCH Arena, come molti altri stadi tra cui il San Paolo, ha un’ampia zona parcheggio per auto. Dunque, i tifosi occuperebbero quei dodicimila posti individuati dalla società per godersi l’atmosfera e stare al fianco della propria squadra. Il Direttore Marketing della club danese Preben Rokkjær ha rilasciato un’intervista a Newonce.sport nella quale ha dichiarato che si rispetteranno tutte le norme: “Le persone potranno abbassare i finestrini, ma non potranno uscire dalle proprie auto. Abbiamo concordato che non potranno esser vendute bibite alcoliche, anche perché il conducente dovrà essere sobrio”. I dirigenti del Midtjylland hanno pensato davvero a tutto: “Con il produttore televisivo abbiamo stabilito che saranno installati dei ricevitori all’interno dello stadio, i quali permetteranno di ascoltare l’audio del campo, grazie ad una frequenza radio speciale. Basterà accendere la propria autoradio”. Per non far mancare nulla, sopra i sediolini delle tribune ci saranno dei cartonati giganti che ritrarranno le facce dei propri supporter.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rinnovo Zielinski, tutto fermo: c’è un dettaglio che blocca la firma

Come i cinema drive-in, i maxischermi al San Paolo porterebbero gioia fuori lo stadio

drive-in maxischermi napoli
Stadio San Paolo (Getty Images)

Il cinema come lo sport, sta risentendo la crisi economica dovuta allo stop generale. Per ovviare alle sale cinematografiche chiuse, in Lombardia hanno pensato di realizzare un drive-in di fronte il Lago di Garda per ospitare tra le 50 e 60 auto. L’unico modo per contrastare il Coronavirus, fin quando non si trovi un vaccino, è proprio il mantenimento di una certa distanza tra le persone. Il concetto di drive-in, dell’applicazione di maxischermi e di postazioni auto che permette la gente di poter stare anche comoda, può favorire una ripresa economica per alcuni settori. In Italia, dal mondo dello sport non è stata avanzata nessuna proposta simile a quella avuta in Danimarca . Eppure,a Napoli, il parcheggio del San Paolo è vasto, lo spazio ci sarebbe. Inoltre, impedendo l’uscita dai propri veicoli e con l’ormai consolidata abitudine dell’uso di guanti e mascherine, potrebbe essere ben accolta dai tifosi azzurri. I cori non mancherebbero. Basterebbe cantare dalla propria auto. Le bandiere e le sciarpe potrebbero colorare Fuorigrotta. Con un giusto numero di auto potrebbero evitarsi spiacevoli inconvenienti.

E’ forse un’idea troppo azzardata? Probabile, ma la passione a volte porta a sognare e fare cose un po’ pazze. Proprio come gli amici danesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, Milik verso l’addio, il sostituto arriva da Ancelotti?