Home Calciomercato Napoli Calciomercato Napoli, attacco in esubero: prima le cessioni poi gli acquisti

Calciomercato Napoli, attacco in esubero: prima le cessioni poi gli acquisti

CONDIVIDI

A fine stagione il Napoli troverà un reparto d’attacco folto e sono previste tante cessioni, anche importanti, per sostituire le partenze

calciomercato napoli cessioni in attacco
Ounas, in rientro dal Nizza (Getty Images)

Al termine di questa stagione, il Napoli potrà contare più di 10 attaccanti. La società azzurra ha appena saputo che Ounas tornerà ad essere disponibile, poiché il Nizza non eserciterà il riscatto fissato a 25 milioni. Evidentemente troppo elevato il costo dell’algerino e il club francese ha deciso di rispedire al mittente l’ala destra. Non è escluso che il ragazzo possa cominciare la preparazione del prossimo campionato con Gattuso, dato che Callejon, con ogni probabilità, lascerà il posto. Sarà un ruolo difficile da ereditare e il posto da titolare potrebbe prenderlo Politano. L’unico sicuro di non essere ceduto è Lorenzo Insigne. Il capitano, dopo aver rotto il rapporto con Raiola, sta pensando al rinnovo con la società. L’idea è di firmare per un contratto a vita e diventare la nuova bandiera del club. Il resto del pacchetto offensivo è in dubbio a causa di trattative, contratti in scadenza e prestazioni negative.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, al via la rifondazione: mix di esperienza e giovani, i nomi

Calciomercato Napoli, cessioni di lusso per rinnovare l’attacco

Napoli cessioni in attacco
Insigne, Mertens e Milik (Getty Images)

Alla fine di questo lungo ed interminabile campionato, arriverà Petagna, acquistato già a gennaio. Tutti sono curiosi di capire se il giocatore possa essere addirittura il titolare o la pedina per far rifiatare il nuovo bomber. Molto probabilmente non sarà possibile la staffetta con Milik, poiché quest’ultimo è vicino all’addio. Mertens è un’incognita, perché ancora non c’è stata la firma del rinnovo del suo contratto in scadenza per giugno. Prevedibile che solo uno tra Dries e Arek possa firmare e restare in azzurro.
Prima di fare acquisti in attacco per sostituire il polacco o il belga, il Napoli dovrà pensare alle cessioni. Llorente non rientra nei piani di Gattuso e ha un contratto in scadenza fino al 2021. Difficile pensare alla permanenza dello spagnolo per un altro anno. Lozano non ha lasciato il segno e avrà poco tempo, in caso di ripresa, per convincere il mister a puntare su di lui. In caso di vendita a titolo definitivo, la società si aspetta un incasso importante. Altra ala di troppo è Younes. Il tedesco è considerato un fuori rosa e non rientra più nel progetto azzurro, ma forse non ne ha mai fatto parte. Infine, rientro dai prestiti previsto per Ciciretti e Machach, entrambi dalla Serie B, ed entrambi verranno girati immediatamente in prestito in qualche altro club.

Troppi attaccanti, pochi posti sicuri. Il Napoli potrà rivoluzionare l’attacco nella prossima finestra di mercato, ma l’obiettivo principale resta cedere gli esuberi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Serie A, Spadafora: “Ripresa? Ancora presto. Decide il Governo”