Home Altre News Cronaca Il calcio dà segnali di ripresa, ma Spadafora non si sbilancia

Il calcio dà segnali di ripresa, ma Spadafora non si sbilancia

CONDIVIDI

Il Ministro dello sport Vincenzo Spadafora è intervenuto al Question Time alla Camera sulla ripresa del calcio, ma non ha indicato date certe

Spadafora non si sbilancia sulla ripresa delcalcio
Westfalenstadion, stadio Borussia Dortmund (Getty Images)

Oggi era previsto l’annuncio della Cancelliera Angela Merkel in merito alla ripresa della Bundesliga. E così è stato. Il giornale tedesco Bild riporta che il massimo campionato potrà ripartire dalla seconda metà di maggio,naturalmente a porte chiuse. Dunque, è prevista la conclusione della stagione tedesca verso fine giugno. Anche in Serbia è stato deciso che a fine maggio la Superliga potrà ricominciare, mentre in Turchia si è deciso di ricominciare nel weekend tra il 12 e il 14 giugno. Dunque, l’Europa lentamente prova ad uscire dal lockdown.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Serie A, Spadafora: “Ripresa? Ancora presto. Decide il Governo”

Serie A, Spadafora: “Impossibile dire data ripresa del calcio, ma c’è l’ok agli allenamenti”

ripresa calcio
Milan – Genoa a porte chiuse (Getty Images)

Oggi il Ministro Vincenzo Spadafora ha risposto alle interrogazioni dei colleghi della Camera in occasione del Question Time in merito alla ripresa del calcio, ed ecco quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport: “E’ impossibile definire una data certa. Dobbiamo verificare la curva di contagi tra due settimane e dovremo ricevere il parere del Comitato Scientifico”. Va con i piedi di piombo il numero uno dello sport italiano, che non ha intenzione di dare false speranze né di chiudere le porte alla Serie A. “Il mondo dello sport si è fermato, il simbolo più evidente è stato il rinvio delle Olimpiadi di Tokio. La road map è chiara ed è auspicabile che dal 18 maggio potremo dare il via libera agli allenamenti collettivi”.
Spadafora si prende ancora del tempo prima di poter decidere. Ha bisogno di tutte le informazioni necessarie e adesso non ci sarebbero le condizioni per poter dire che la Serie A possa riprendere a giugno.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Vigorito (pres. Benevento) scalpita: “Pronti da tempo, nessuna inseguitrice potrà colmare la distanza”