Home Napoli News Napoli con vista Champions: a Barcellona scoppia lo scandalo Coronavirus

Napoli con vista Champions: a Barcellona scoppia lo scandalo Coronavirus

CONDIVIDI

Il Barcellona sarà l’avversario del Napoli nel ritorno degli ottavi di Champions League: intanto in Catalogna si parla solo dello scandalo Coronavirus.

Napoli Barcellona Lionel Messi
Messi, prima al ‘San Paolo’ (Getty Images)

Dopo le date della ripresa arrivano anche le date delle partite. Il Napoli adesso sa che il suo campionato riprenderà ufficialmente il 23 giugno alle 19.30, con la trasferta allo stadio ‘Bentegodi’ di Verona. La prima di dodici sfide tutte da vivere in vista di una rincorsa Champions che però si preannuncia davvero complicata in virtù dei nove punti di distacco dal quarto posto.

Molto lo dirà Atalanta-Napoli, posticipo dell’infrasettimanale della 29esima giornata, in programma giovedì 2 luglio alle 19.30. E intanto, proprio in tema Champions, scoppia uno scandalo a Barcellona: secondo Radio RAC1, un’emittente catalana molto vicina alle vicende blaugrana, il club avrebbe tenuto nascosti 7 casi di Coronavirus, di cui 5 calciatori, continuando ad allenarsi senza problemi con il gruppo al completo. Le persone coinvolte sarebbero ormai guarite dopo aver sviluppato gli anticorpi, dimostrazione lampante dell’avvenuto contagio. Secondo il ‘Mundo Deportivo’ il Barcellona non si esprimerà sulla vicenda, ritenendo infatti che il compito di comunicare eventuali casi di positività spetti alla Liga e non alle singole società.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Retroscena Tonali, Cellino: “Il Napoli mi ha fatto un’offerta”

La Champions sullo sfondo: Barcellona ancora lontana per il Napoli

Napoli Barcellona Champions
Gattuso durante Napoli – Barcellona (Getty Images)

Ma per il Napoli Barcellona è lontana, lontana almeno 2 mesi. Ora si pensa a Coppa Italia e campionato, per concentrarsi sull’Europa – ritorno in campo previsto per il mese di agosto – ci sarà tempo e modo. Gli azzurri si allenano senza sosta per ripresentarsi con la migliore forma fisica possibile: arrivare più pronti delle avversarie dopo uno stop di 3 mesi significherebbe avere un vantaggio che potrebbe rivelarsi decisivo, una speranza importante per conferire maggiore dignità ad una delle stagioni più travagliate degli ultimi dieci anni.