Home Calciomercato Napoli Callejon, accordo col Napoli: resta fino al 31 agosto

Callejon, accordo col Napoli: resta fino al 31 agosto

CONDIVIDI

Callejon ha trovato l’accordo col Napoli per prolungare il contratto dal 30 giugno al 31 agosto. Sarà a disposizione per il finale di stagione.

Il saluto dei compagni e le lacrime sul prato dell’Olimpico dopo la finale di Coppa Italia vinta contro la Juventus lasciano davvero pochissimi dubbi: la lunga storia di José Callejon al Napoli volge al termine ma non il 30 giugno. Società e giocatore, con la fondamentale intermediazione di Gattuso, hanno trovato l’accordo per prolungare il rapporto fino al 31 agosto.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tutti gli addii: da Callejon a Koulibaly

Callejon-Napoli, accordo: chiuderà la stagione in azzurro

Il contratto tra Callejon ed il Napoli infatti era valido fino al 30 giugno, data in cui lo spagnolo sarebbe stato libero di chiudere definitivamente la sua esperienza in azzurro e cercare una nuova avventura magari in Spagna dove Valencia e Villarreal lo cercano con insistenza. Dopo un lungo tira e molla però le parti hanno raggiunto un accordo che permetterà a Callejon di giocare il finale di stagione: dal campionato al ritorno degli ottavi di Champions League col Barcellona. Quella contro la SPAL, quindi, non sarà l’ultima partita dello spagnolo in azzurro. Callejon non percepirà un compenso per gli ultimi due mesi al Napoli ma avrà la necessaria copertura assicurativa.

Intanto comunque Gattuso nelle ultime settimane ha definitivamente lanciato Politano al quale nella prossima stagione toccherà il compito di raccogliere l’eredità di Callejon. Le alternative, da Younes a Lozano, comunque non mancano in attesa magari di un altro regalo dal mercato.

Callejon Napoli rinnovo senza stipendio
Callejon con la Coppa Italia (GettyImages)

Giocatori in scadenza: cosa dice la norma della FIGC

Il caso Callejon non è ovviamente unico in Serie A, dove sono molti i giocatori il cui contratto con l’attuale società scade il 30 giugno e non sarà rinnovato per la stagione successiva. Ma cosa dicono le norme? E’ possibile prolungare il rapporto in modo da concludere il campionato?

La FIGC proprio nelle scorse ore ha pubblicato un protocollo molto chiaro in merito:

  • per i calciatori titolari di contratti in scadenza al 30 giugno 2020 con la società per la quale sono tesserati a titolo temporaneo alla data di pubblicazione del presente documento, l’estensione al 31 agosto 2020 della durata del tesseramento a titolo temporaneo della stagione 2019/2020 deve essere pattuita fra le parti mediante sottoscrizione di apposito modulo federale. Di conseguenza, il tesseramento della stagione 2020/2021 decorre dal 1° settembre 2020;

Per quanto riguarda invece i giocatori già acquistati ma attualmente in prestito in altre società (vedasi casi Petagna o Rrhamani) non cambierà sostanzialmente nulla.

  • per i calciatori titolari di contratti pluriennali con la società cedente e con la società cessionaria per la quale sono tesserati a titolo temporaneo alla data di pubblicazione del presente documento, la durata del tesseramento a titolo temporaneo della stagione 2019/2020 si intende prorogata al 31 agosto 2020. Di conseguenza, il tesseramento della stagione 2020/2021 decorre dal 1° settembre 2020;