Home Calciomercato Napoli Scambio di portieri: Meret può lasciare Napoli in prestito

Scambio di portieri: Meret può lasciare Napoli in prestito

CONDIVIDI

Il Napoli pensa a uno scambio di portieri per la prossima stagione con Meret come possibile contropartita. L’obiettivo è Sirigu.

Il colpo Osimhen ha dato ufficialmente il via al calciomercato del Napoli che potrebbe regalare altre importanti novità nelle prossime settimane, sia in entrata che in uscita. In particolare qualcosa potrebbe cambiare tra i pali dove Ospina e Meret, seppure per motivi diversi, durante la stagione non hanno mai convinto del tutto.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coppa Italia, la rivincita di Meret

Scambio di portieri: Meret verso il Torino

Ecco perché, secondo quanto riporta ‘Sky Sport’, nelle ultime ore il Napoli starebbe seriamente pensando a uno scambio che porterebbe Alex Meret al Torino e Salvatore Sirigu in azzurro. La formula dello scambio sarebbe quella del prestito, in modo da mantenere il controllo sul cartellino di Meret che ha ben 10 anni in meno di Sirigu e sul quale il Napoli ha investito circa 20 milioni di euro. L’idea insomma è quella di fare crescere ulteriormente il portiere prima di riportarlo alla base per farne il numero 1 del futuro. Meret inoltre al Torino ritroverebbe Vagnati, ovvero il direttore sportivo che lo ha lanciato ai tempi della SPAL.

Sirigu Torino
Sirigu possibile obiettivo (Getty Images)

La stagione di Sirigu: titolarissimo in granata

Sirigu dal canto suo è invece un portiere di sicuro affidamento e grande esperienza internazionale, come dimostrano i cinque anni al PSG e una breve esperienza al Siviglia. Il contratto di Sirigu col Torino scade nel 2022 ma i rapporti con la società granata si sono ormai deteriorati ed il portiere vedrebbe di buon occhio un trasferimento al Napoli dove avrebbe anche la possibilità di tornare a giocare in Europa alternandosi con Ospina. In questa stagione Sirigu ha giocato tutte le partite, saltando solo le ultime due di campionato per turnover. Meret invece ha pagato l’eterno dualismo col compagno colombiano che dopo l’arrivo di Gattuso è di fatto diventato il titolare. Il portiere friulano però ha vissuto la sua notte magica nella finale di Coppa Italia quando, chiamato in causa per la squalifica di Ospina, ha parato un rigore a Dybala regalando di fatto il trofeo al Napoli. Non abbastanza per meritarsi la conferma a quanto pare. Ma il futuro è suo.