Calciomercato Napoli, mai così pochi acquisti: qual è la sfida di Gattuso

0
3

Il calciomercato sembra bloccato, il Napoli ha aggiunto solo Osimhen in rosa e Gattuso dovrà migliorare il piazzamento della scorsa stagione senza altri acquisti di spessore. 

osimhen sprint veloce serie a
Victor Osimhen, unico acquisto dell’estate (GettyImages)

La sessione di calciomercato attuale è molto particolare. Apparentemente, sembra che tutte le squadre di Serie A abbiano solo cambiato qualche pedina dal proprio undici titolare, ma senza aumentare o diminuire il valore della formazione. Stesso discorso per il Napoli, che ad un solo mese di pausa si ripresenta praticamente con la stessa rosa. In questa finestra di mercato, Giuntoli e Aurelio De Laurentiis si sono dati l’obiettivo di vendere alcuni top player e rimpiazzarli. Ad oggi, solo Allan è stata la cessione più importante, mentre resta ancora in bilico il futuro di Koulibaly, tra Premier League e Ligue 1. L’unico acquisto fatto in estate è stato tra i più importanti messi a segno da questa dirigenza, ma servirà a colmare il gap con gli altri club? Gattuso dovrà riuscirci.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Telenovela Milik, una farsa di mercato senza vincitori

Calciomercato Napoli, solo Osimhen per Gattuso: serve valorizzare i vecchi acquisti

napoli acquisti gattuso
Gennaro Gattuso (GettyImages

E’ la prima volta dell’era De Laurentiis che il Napoli acquista così pochi giocatori. Precisamente due: Victor Osimhen e Leonardo Candellone, girato in prestito al Bari. In teoria, rispetto alla scorsa stagione si aggiungono anche Petagna e Rrahmani, ma entrambi firmarono il contratto con la società partenopea a gennaio, risultando acquisti della scorso campionato. Con solo tre nuovi innesti, Gattuso avrà un compito difficile: quello di migliorare il piazzamento e l’andamento della passata stagione. Difficile poter fare peggio del settimo posto con una rosa competitiva come quella azzurra. Tuttavia, il tecnico dovrà dimostrare anche di saper valorizzare l’intera rosa che comprende investimenti costosi e di prospettiva.

Negli ultimi due anni, il Napoli ha completato con successo alcune transazioni di livello ma che ancora devono dimostrare il meglio in campo. Si pensi a Fabian Ruiz, giocatore dotato di classe e tecnica indiscutibili, ma a volte poco costante. O Lozano, utilizzato poco e male lo scorso campionato e sarà chiamato ad un rendimento più convincente, proprio come visto a Parma. O ancora Elmas e Lobotka, centrocampisti dalle caratteristiche diverse, ma che possono davvero essere un valore aggiunto alla formazione, anche grazie al loro ingresso in campo a partita in corso. E infine Meret, il portiere nel giro della Nazionale, lasciato spesso e volentieri in panchina con il Napoli.

Meret con la Nazionale italiana (Getty Images)

Dunque, con questa rosa così ampia e piena di calciatori importanti, difficilmente arriveranno altri acquisti. La sfida di Gattuso sarà quella di far emergere le qualità del collettivo e allo stesso tempo valorizzare ogni singolo atleta. Anche senza ulteriori innesti, Ringhio sarà chiamato a migliorare lo score della stagione appena conclusa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Osimhen, che fulmine: sprint a 34 km/h, il più veloce della prima giornata