Home Napoli News Pericolo Covid, due positivi alla Juve: squadra in isolamento

Pericolo Covid, due positivi alla Juve: squadra in isolamento

CONDIVIDI

L’incuo Covid continua, due positivi anche alla Juve ma non si tratta di giocatori o membri dello staff medico e tecnico.

A sole ventiquattro ore dal fischio d’inizio su JuveNapoli continua ad aleggiare l’incubo Covid. Nella serata di sabato infatti anche il club bianconero ha comunicato due positività al coronavirus. Ma la partita, almeno per il momento, non è a rischio.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le regole della Lega sul Covid

Covid, due positivi alla Juve: non sono giocatori

I due positivi peraltro non sono giocatori e non fanno parte neppure dello staff tecnico o medico. La squadra bianconera comunque, come da protocollo, è attualmente in isolamento fiduciario in modo da poter continuare ad allenarsi regolarmente e scendere in campo nelle prossime settimane. Negli scorsi mesi, col campionato fermo causa lockdown, erano già stati colpiti dal Covid tre giocatori della Juve: Rugani, Matuidi e Dybala. Adesso, come detto, il gruppo è in isolamento e non potrà avere contatti con l’esterno. Inoltre la società resta in contatto con le autorità sanitarie competenti.

Elmas Barcellona Napoli
Elmas (Getty Images)

Il Napoli perde anche Elmas: salterà Juve-Napoli

Nel pomeriggio intanto il Napoli, dopo i casi di Zielinski e di un membro dello staff, ha comunicato il risultato del terzo giro di tamponi con la positività di Elmas. Il centrocampista macedone, che probabilmente avrebbe giocato da titolare contro la Juve al posto di Insigne, salterà quindi la trasferta di Torino. Secondo le regole stilate dalla Lega di Serie A è possibile il rinvio della partita solo nel caso ci siano almeno 10 giocatori positivi o se un club non avesse a disposizione almeno 13 giocatori, tra cui un portiere. Ecco perché Juve-Napoli si giocherà regolarmente, nonostante da alcune parti si sottolinei come il precedente di Genoa-Napoli suggerirebbe maggiore cautela per evitare che il focolai si espanda ulteriormente.