Home Napoli News Juve-Napoli, De Laurentiis presenterà ricorso al Coni: a Natale la sentenza

Juve-Napoli, De Laurentiis presenterà ricorso al Coni: a Natale la sentenza

CONDIVIDI

Il Napoli presenterà un altro ricorso al Collegio di Garanzia del CONI e conoscerà l’esito sotto Natale: i tempi potrebbero allungarsi.

ricorso napoli respinto vittoria juve
Juventus-Napoli, ricorso respinto (GettyImages)

La sentenza emessa dalla Corte d’Appello non fa altro che difendere la regolarità del campionato, quando di fatto di regolare c’è ben poco. Gli azzurri si sarebbero creati l’alibi, come scritto nel documento ufficiale, per non partire a Torino e non disputare la partita. Ma la dirigenza partenopea non condivide, non può condividere, l’esito di questo ricorso. E infatti, De Laurentiis ha annunciato che la società è già a lavoro per preparare il ricorso al CONI. “Rendere giustizia alla propria condotta orientata al rispetto della salute pubblica” scrive nella nota ufficiale il Napoli, visto che nel documento della sentenza emessa dal presidente Sandulli sono state mosse accuse pesanti nei confronti del club.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juve-Napoli, ricorso respinto: confermato il 3-0. Le motivazioni

Juve-Napoli, i tempi del ricorso al CONI: da 30 ai 40 giorni, possibile verdetto entro Natale

ricorso napoli coni
CONI (GettyImages)

L’avvocato Grassani e la società azzurra sono pronte a prolungare questa guerra contro la Lega Serie A e contro la FIGC. Federcalcio che intanto deve fare i conti con altre ASL territoriali, le quali hanno bloccato la partenza per Coverciano di alcuni calciatori. E’ un circolo dal quale sembra non si esca.

Intanto, il ricorso che il Napoli presenterà al CONI avrà tempi lunghi. Da questo momento, De Laurentiis ha 30 giorni per presentare tutte le carte. Per ottenere il giudizio del Collegio di Garanzia, ci vorrà dal mese ai 40 giorni dalla presentazione del ricorso. Dunque, per Natale o addirittura dopo sarà emessa la sentenza e il Napoli otterrà un’ennesima risposta sul caso. Tuttavia, se anche questa battaglia non verrà vinta, ci sarà la possibilità di portare la vicenda al TAR, interpellando quindi la giustizia ordinaria e non più quella sportiva. Infine, come ultima tappa percorribile, ci sarà il Consiglio di Stato. I tempi si allungano e ovviamente diventa sempre più complesso pensare a quando si potrà recuperare il match contro la Juve (in caso di una vittoria al prossimo ricorso al CONI), visti i calendari pieni di impegni delle squadre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gattuso, il rinnovo senza clausola: come si è convinto De Laurentiis