Home Calciomercato Napoli La Juve ripensa a Milik: proposto uno scambio al Napoli

La Juve ripensa a Milik: proposto uno scambio al Napoli

CONDIVIDI

La Juve torna alla carica per Arkadiusz Milik, desiderio di mercato mai sopito: proposta di scambio presentata al Napoli.

Bernardeschi Milik Napoli Juve
Federico Bernardeschi (Getty Images)

Il futuro di Arkadiusz Milik è un rebus ancora lontano dalla risoluzione, uno dei problemi della galassia Napoli: Aurelio De Laurentiis sembra aver accettato l’idea di perderlo a parametro zero, anche se c’è una piccola possibilità che il polacco lasci la Campania nel mese di gennaio. Chiaro che, a pochi mesi dalla scadenza del contratto, è lo stesso giocatore ad avere il coltello dalla parte del manico: se sarà addio anticipato, sarà solo per una destinazione a lui gradita. Una di queste è la Juve, ammiratrice di vecchia data di Milik, ‘sedotto e abbandonato’ per tentare l’assalto (poi fallito) a Edin Dzeko.

In realtà l’interesse per l’ex Ajax è sempre rimasto vivo, pronto a riemergere in vista della sessione invernale del mercato: secondo quanto riportato da ‘calciomercato.it’, la Juve avrebbe proposto al Napoli uno scambio di cartellini con Federico Bernardeschi, che farebbe il percorso opposto sposando il progetto azzurro. L’affare sarebbe impostato in modo da ottenere una plusvalenza, pratica molto comune nel calcio moderno dominato da cifre e bilanci.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Euro 2020, Elmas e Lobotka vincono i playoff: tutti gli azzurri all’Europeo

Milik-Juve e Bernardeschi-Napoli: azzurri poco convinti

L’ingaggio di Bernardeschi resta, comunque, un’ipotesi che non scalda i cuori dei dirigenti partenopei: sulla fascia destra offensiva, Gattuso può già contare su Lozano e Politano, il che è esplicativo dei legittimi dubbi che non sembrano essere di natura tecnica ma solo numerica. Oltre all’opzione Juve, per Milik potrebbe riaprirsi la pista Roma, bruscamente abbandonata negli ultimi giorni del mercato estivo. Attenzione anche ad un ingresso in scena dell’Inter, dove Conte non disdegnerebbe un vice-Lukaku per rimpinguare il reparto avanzato.