Home Napoli News Il Napoli ‘vince’ anche con le nazionali: Mertens, Insigne e gli altri

Il Napoli ‘vince’ anche con le nazionali: Mertens, Insigne e gli altri

CONDIVIDI

I giocatori del Napoli fanno bene anche con le rispettive nazionali: super gol di Mertens, voti alti per Insigne. Elmas vola a Euro 2020.

Se la sosta per le Nazionali ci ha regalato un Victor Osimhen dolorante e in dubbio per la sfida col Milan, in altri casi gli azzurri torneranno a casa rigenerati e galvanizzati dagli impegni internazionali.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Osimhen in dubbio: Mertens torna attaccante?

Ansia Osimhen, super Mertens: i nazionali del Napoli

L’attaccante nigeriano è rientrato a Castel Volturno per i primi esami strumentali per verificare l’entità dell’infortunio alla spalla. Ottime notizie invece per altri dei ragazzi a disposizione di Gattuso. Su tutti Elif Elmas, che con la Macedonia ha agguantato una storica qualificazione ad Euro 2021 e contro l’Estonia si è inventato un assist fantascientifico per Stojanovski. Ma anche il gran gol su punizione di Mertens in Belgio-Inghilterra, per non parlare della splendida prestazione di Lorenzo Insigne con la Nazionale italiana. Gioia anche per Lobotka, che con la Slovacchia sua e di Marek Hamsik ha staccato il pass per l’Europeo e se la vedrà con la Spagna di Fabiàn e con la Polonia di Milik e Zielinski. A proposito del centrocampista polacco, altri minuti preziosi nelle gambe nella sfida con l’Italia. Dopo il Covid un recupero faticoso, a piccoli passi.

Dries Mertens Belgio
Mertens a segno col Belgio (Getty Images)

Insigne brilla con l’Italia: voti altissimi

A brillare però è stato soprattutto il capitano Lorenzo Insigne. Titolare nel tridente azzurro, contro la Polonia ha disputato una delle sue migliori prestazioni di sempre in nazionale tanto che oggi sulle prime pagine dei quotidiani nazionali fioccavano voti altissimi. Un riconoscimento più che meritato per un giocatore finora troppo spesso sottovalutato, ma capace di portare la fascia del Napoli al braccio e la maglia numero 10 dell’Italia sulle spalle senza farsi schiacciare dal peso delle responsabilità.