Home Napoli News Napoli, Lozano sempre in campo: la panchina è un vecchio ricordo

Napoli, Lozano sempre in campo: la panchina è un vecchio ricordo

CONDIVIDI

Lozano è diventato un punto fisso degli undici di Gattuso: il Napoli non può fare a meno del Chucky e tra poco raggiunge un piccolo record.

Lozano Gattuso
Lozano e Gattuso (Getty Images)

L’esterno offensivo messicano è diventato un punto stabile della formazione partenopea. Fino a 6 mesi fa, invece, era un calciatore di cui non si conoscevano l’identità e le potenzialità. Criticato per il suo approccio alle gare, per la scarsa propensione al gol e quasi in via d’uscita nel calciomercato estivo. Tuttavia, il ritiro con Gattuso è stato fondamentale per la crescita del ragazzo.

In un certo senso, Lozano non è stato l’unico ad essere cambiato. E’ cambiato il gioco del Napoli, più incline al tipo di manovra che serve per esaltare le caratteristiche di Hirving. Ora il Chucky è diventato inamovibile sulla fascia destra, o quantomeno è balzato in testa alle gerarchie di Gattuso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le possibili avversarie del Napoli in Europa League: il sorteggio

Lozano, al prossimo match scatta il record: 50 presenze con la maglia del Napoli

lozano napoli
Hirving Lozano (GettyImages)

Hirving è sceso sempre in campo ad ogni partita degli azzurri. Sempre titolare in Serie A, più volte subentrante in Europa League. Gattuso non può farne a meno per la sua esplosività, per la velocità e il dribbling, che gli permette di saltare l’uomo e creare superiorità numerica. Lozano ha segnato 6 gol in stagione, e ha tutte le carte in regola per aumentare lo score personale. La squadra gioca molto più in verticale. Anche senza Osimhen, la palla lunga per lanciare a rete il Chucky è una soluzione che spesso viene utilizzata in partita.

Contro la Sampdoria potrebbe partire dalla panchina, per la prima volta in questo campionato. Il motivo è chiaro: mercoledì c’è la trasferta a San Siro contro l’Inter e servirà il miglior Lozano per scardinare la difesa nerazzurra. E proprio contro i blucerchiati può raggiungere un piccolo traguardo. Può registrare 50 presenze con la maglia del Napoli. Un primo piccolo record – si spera – di una lunga serie. E pensare che era tra i nomi più chiacchierati in uscita dalla rosa.