Home Napoli News Il Papu Gomez finisce sul mercato: ma serve al Napoli?

Il Papu Gomez finisce sul mercato: ma serve al Napoli?

CONDIVIDI

Gomez dopo la rottura con Gasperini è finito ufficialmente sul mercato, il Papu è stato accostato anche al Napoli: ma servirebbe davvero?

Dove giocherà il Papu Gomez nel 2021? La rottura tra il numero 10 dell’Atalanta e Gasperini sembra ormai insanabile, tanto che l’argentino non è stato neppure convocato per la delicata gara contro la Roma. Ora resta da capire cosa succederà a gennaio quando Gomez finirà inevitabilmente sul mercato.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milik via a gennaio: la richiesta del Napoli

Gomez sul mercato: spunta anche il Napoli

Il nome del Papu viene accostato insistentemente soprattutto a Inter e Milan, anche perché Gomez non vorrebbe allontanarsi troppo da Bergamo dove ormai ha messo radici insieme alla sua famiglia. All’estero invece l’argentino piace molto al PSG con cui potrebbe giocare gli ottavi di Champions League che si è conquistato all’Atalanta. Nelle ultime ore però Gomez è stato accostato anche al Napoli, città da sempre sensibile ai giocatori di fantasia. Specie se nati in Argentina. Ma il Papu servirebbe davvero a Gattuso?

Papu Gomez
Il Papu calcia in porta (Getty Images)

Età e ruolo: il Papu sarebbe un doppione

Le qualità tecniche di Gomez non sono ovviamente in discussione, ma al momento trovargli una collocazione tattica nello scacchiere del Napoli di oggi sembra difficile. Il Papu infatti nasce come esterno, mentre negli ultimi anni ha giostrato soprattutto alle spalle di una punta senza particolari compiti difensivi. Cosa che al Napoli non è concessa neppure a Insigne e Lozano, chiamati spesso a rientrare per completare una linea da quattro con i centrocampisti. Sulla carta Gomez potrebbe essere più un’alternativa a Zielinski nel 4-2-3-1, seppure con caratteristiche molto diverse rispetto al polacco. Il tutto senza considerare la carta d’identità che recita 33 anni il prossimo febbraio. Inoltre l’Atalanta, forte di un contratto in essere fino al 2022, non sarebbe disposta a farlo partire a costo zero. E se il Napoli dovesse decidere di tornare sul mercato a gennaio, specie dopo l’infortunio di Mertens e in caso riuscisse a cedere Milik, lo farebbe probabilmente solo per acquistare una vera alternativa a Osimhen.