Home Napoli News Insigne, Verona-Napoli per il riscatto: una data speciale per il record di...

Insigne, Verona-Napoli per il riscatto: una data speciale per il record di gol

CONDIVIDI

Lorenzo Insigne ha modo di riscattarsi dall’errore su rigore contro la Juventus in una data speciale: Verona-Napoli è la sua partita. 

Dopo una sconfitta in finale bisogna pedalare e rialzare immediatamente la testa. Non c’è tempo di rimuginare agli errori commessi, e con la Juve ne sono stati commessi tanti a livello collettivo. Tuttavia, il tempo scorre veloce e inesorabile: ora la testa dev’essere rivolta già al campionato. Il Napoli ha bisogno dei tre punti contro il Verona per mettere pressioni alle due milanesi in vetta – entrambe giocheranno domani – ma anche per lasciare indietro qualche concorrente per un posto in Champions, magari la stessa Juventus.

Per poter vincere contro un solido Hellas, gli azzurri necessiteranno del proprio capitano. Lorenzo Insigne deve rimboccarsi le maniche e scacciare via il brutto ricordo del rigore sbagliato in Supercoppa. Domenica al Bentegodi sarà una data speciale per il numero 24 partenopeo e potrà impreziosire la giornata con un record a tre cifre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cosa è mancato al Napoli: coraggio, cazzimma e fame

Insigne, contro il Verona l’anniversario con il Napoli: un gol per arrivare a quota 100

insigne napoli verona
Lorenzo Insigne (GettyImages)

Il 24 gennaio 2010, Mazzarri fece esordire Lorenzo in un match fuoricasa contro il Livorno al posto di German Denis. Giocò gli ultimi scampoli di partita, ma lì cominciò la sua gloriosa storia con il Napoli. Undici anni dopo, contro l’Hellas Verona, avrà modo di scendere nuovamente in campo e celebrare la sua maglia, ormai diventata parte della sua pelle. E undici anni dopo lo farà indossando la fascia da capitano, quella che pochi hanno il privilegio di possederla.

Inoltre, proprio contro la squadra veneta e nel giorno del suo anniversario con il Napoli, Insigne potrà raggiungere le 100 reti in azzurro. Sarebbe il modo ideale per rispondere alle critiche di questi giorni, in seguito all’errore dal dischetto contro la Juventus. Critiche ingiuste e inspiegabili, visto che Lorenzo ha disputato una prima parte di stagione da vero leader. E allora non resta che chiudere il girone d’andata con un sorriso, i tre punti, gli undici anni e i cento gol con la divisa del Napoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Milik al Marsiglia: alla ricerca del gol nella Napoli di Francia