Focolaio di Covid in Nazionale: mezza Serie A ora trema

0
63

Dopo il focolaio di Covid in Nazionale trema anche il campionato. Positivo lo juventino Bonucci, negativi Meret, Di Lorenzo e Insigne.

L’incubo Covid aleggia di nuovo sulla Serie A. Al rientro dalla pausa per le nazionali, infatti, sono molti i calciatori risultati positivi ai tamponi di controllo dei rispettivi club. A preoccupare sono in particolare tre focolai scoppiati nei ritiri di Polonia, Turchia e Italia.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> I giocatori del Napoli protagonisti in Nazionale

Focolaio Covid in Nazionale: a rischio il campionato

Al termine di Lituania-Italia infatti la Federcalcio ha comunicato la positività al Covid-19 di quattro membri dello staff, col primo caso emerso già a Sofia e subito isolato dal resto del gruppo. Una precauzione che però non è bastata ad evitare il contagio di Leonardo Bonucci, risultato positivo al suo rientro a Torino e dunque indisponibile sia per il derby di sabato che per il recupero JuventusNapoli in programma mercoledì prossimo. Napoli che, almeno per il momento, può invece tirare un sospiro di sollievo: i tre nazionali azzurri Meret, Di Lorenzo e Insigne infatti sono risultati negativi e giovedì si sono regolarmente allenati con i compagni a Castelvolturno. Nei prossimi giorni, come spiegato dal medico sociale del Bologna, tutte le squadre procederanno a controlli a tappeto per evitare altri casi di contagio: “È una situazione di allarme. Noi al Bologna abbiamo Soriano e dobbiamo controllare lui: lo faremo con tamponi continui e spogliatoio personalizzato fino a sabato, giorno della partita con l’Inter”. Mentre il Sassuolo, in via precauzionale, ha deciso di escludere Locatelli, Berardi e Caputo dalla gara contro la Roma.

Insigne Napoli Italia
Lorenzo Insigne in Nazionale (Getty Images)

Juve in emergenza: positivo anche Demiral

Allarme scoppiato anche nel ritiro della Polonia, dove a risultare positivi sono stati quattro calciatori: Krychowiak, Piatkowski, Klich e Skorupski, quest’ultimo portiere del Bologna. Negativo invece lo juventino Szczesny, mentre Zielinski non corre alcun pericolo avendo contratto il Covid già qualche mese fa. Tanti i casi di contagio anche nella nazionale turca, ancora una volta ad essere colpita è stata la Juve che nelle prossime partite non potrà contare su Demiral. Sempre nelle file turche è risultato positivo anche il difensore del Sassuolo, Ayhan. Calhanoglu invece sarà regolarmente a disposizione del Milan. Il fantasista turco, così come Zielinski, ha già avuto il Covid e dunque non può essere nuovamente contagiato. Ma l’allerta generale resta altissima.