Home Napoli News Napoli in Superlega, la rivelazione di Perez: il ruolo degli azzurri nel...

Napoli in Superlega, la rivelazione di Perez: il ruolo degli azzurri nel torneo

CONDIVIDI

Florentino Perez apre alla partecipazione del Napoli nella Superlega: ecco come sarà il format del torneo e quale sarà il ruolo del club azzurro.

napoli superlega tifosi
Aurelio De Laurentis, presidente del Napoli (Gettyimages)

Nelle prime ore della notte italiana, è stata rilasciata un’intervista di Florentino Perez a “El Chiringuito TV”. Il presidente del Real Madrid è anche il primo presidente della Superlega, la nuova competizione che sta scuotendo il mondo del calcio. Si tratta di un torneo per pochi club d’élite.

Dodici sono i fondatori di questa lega, di cui 3 italiane: Inter, Juventus e Milan. Al momento, nessun altra squadra di Serie A farebbe parte delle promotrici del torneo, ma l’imprenditore madrileno ha aperto l’invito anche al Napoli. Ecco il format e come funzionerebbe la partecipazione del club azzurro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Superlega, Napoli in silenzio: la reazione dei tifosi sui social

Superlega, Perez apre al Napoli: “Ha il diritto di partecipare”

napoli superlega
Napoli in Superlega, l’apertura di Florentino Perez (Gettyimages)

Florentino Perez è stato molto chiaro: “Nella Superlega ci sarà meritocrazia, perché club come Napoli o Roma hanno il diritto di partecipare alla competizione e faremo il modo che questi possano qualificarsi. Se non sarà per un anno, sarà per il prossimo – Poi ha precisato – I 15 club fondatori saranno fissi e sono quelli che generano denaro e spettacolo”.

Quindi, la squadra partenopea potrebbe entrar a far parte del torneo per una stagione e,  secondo quanto dichiarato da Perez, non sarà una delle fondatrici. Il format della Superlega prevede la partecipazione di diritto dei quindici club con l’aggiunta annuale di altri 5, che dovranno evidentemente superare una qualificazione o ottenere un invito per meriti sportivi.

Le venti partecipanti si divideranno in due gironi da 10; le prima 3 di ogni gruppo accedono ai quarti, mentre la quarta e la quinta classificata si giocheranno lo spareggio per superare il turno e giocarsi la fase finale; i turni ad eliminazione diretta saranno di andata e ritorno, con la finale secca. Il Napoli potrebbe disputare la competizione una tantum e sfidare i big club europei, ma rischierebbe l’esclusione dai tornei targati UEFA. Ovviamente, anche la Champions Laegue.