Home Napoli News Napoli-Lazio 5-2: show al Maradona, Champions a -2

Napoli-Lazio 5-2: show al Maradona, Champions a -2

CONDIVIDI

Il Napoli affonda 5-2 la Lazio e la estromette forse definitivamente dalla corsa Champions. A segno Politano, Insigne e Mertens.

Vittoria fondamentale in chiave Champions League per il Napoli che batte 5-2 la Lazio, torna a -2 dal quarto posto e soprattutto taglia forse definitivamente fuori una diretta concorrente. Show di Zielinski, a segno tutti gli attaccanti.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Lazio, le 5 sfide Champions degli ultimi 10 anni

Gattuso sceglie Hysaj come terzino sinistro, Bakayoko sostituisce lo squalificato Demme. In attacco giocano Politano e Mertens, preferiti rispettivamente a Lozano e Osimhen, entrambi comunque pronti a subentrare dalla panchina. Simone Inzaghi, assente in panchina causa Covid, conferma Marusic in difesa con Fares esterno sinistro. Luis Alberto recupera, davanti la coppia Correa-Immobile.

Dopo cinque minuti Milinkovic-Savic colpisce con una scarpata in pieno volto Manolas nell’area di rigore biancoceleste: l’arbitro Di Bello, richiamato da VAR, concede il penalty che Insigne trasforma con grande freddezza. La Lazio accusa il colpo ed al 12′ Politano affonda gli ospiti con un tiro sul primo palo che sorprende un non incolpevole Pepe Reina, grande ex della serata. Il Napoli a quel punto controlla abbastanza agevolmente la gara, l’unico brivido è il palo interno colpito da Correa.

Le residue speranze di rimonta della Lazio sembrano spegnersi definitivamente in avvio di ripresa quando prima Insigne e poi Mertens calano il poker del Napoli con due autentici gioielli. Gli azzurri però spengono l’interruttore troppo presto e permettono agli ospiti di rientrare in partita con il gol del solito Immobile e una punizione-gioiello di Milinkovic-Savic prima che Osimhen, appena alzatosi dalla panchina, la richiuda sorprendendo di nuovo Reina sul suo palo.

IL TABELLINO

NAPOLI-LAZIO 5-2

Marcatori: 7’rig. Insigne, 12′ Politano, 53′ Insigne, 65′ Mertens, 70′ Immobile, 75′ Milinkovic-Savic, 80′ Osimhen

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas (71′ Rrhamani), Koulibaly, Hysaj; Fabian, Bakayoko (89′ Lobotka); Politano (71′ Lozano), Zielinski (82′ Elmas), Insigne; Mertens (72′ Osimhen). All. Gattuso

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (84′ Akpa Akpro), Lucas Leiva (58′ Cataldi), Luis Alberto (65′ Pereira), Fares (64′ Lulic); Correa, Immobile (83′ Muriqi). All. Inzaghi

Arbitro: Di Bello

Ammoniti: Milinkovic-Savic, Manolas, Acerbi, Fabian Ruiz, Mertens, Immobile, Di Lorenzo, Pereira

Insigne rigore
Insigne tira il rigore (Getty Images)

Le pagelle di Napoli-Lazio: Politano e Zielinski i migliori

MERET 6: Pasticcia su un’uscita con i piedi e si fa sorprendere dal tiro di Correa che colpisce il palo. Poi una grande parata su Milinkovic-Savic, ha qualche responsabilità sul calcio di punizione del momentaneo 4-2.

DI LORENZO 6,5: Fares spinge molto ma lui gli prende presto le misure e quando può prova ad affondare in avanti.

MANOLAS 6: Ha il merito di conquistarsi il calcio di rigore che sblocca la gara. Poi rimedia un’ammonizione decisamente evitabile.

KOULIBALY 6: Bravo come sempre quando si tratta di fermare gli avversari, sbaglia qualche pallone di troppo in fase di impostazione.

HYSAJ 6,5: Gattuso lo preferisce a Mario Rui per controllare Lazzarri, l’albanese svolge alla perfezione il compito.

BAKAYOKO 7: Sfrutta al meglio l’occasione regalategli dalla squalifica di Demme. Rubargli il pallone è praticamente impossibile.

FABIAN RUIZ 6,5: Lo spagnolo è meno appariscente di altre volte ma certi strappi palla al piede sono da applausi a scena aperta.

POLITANO 7,5: Il migliore in campo per distacco nel primo tempo. Gode di una condizione fisica invidiabile ed è in grande fiducia. Oggi come oggi il titolare è lui.

ZIELINSKI 7,5: Si fa trovare quasi sempre smarcato tra le linee e orchestra tutte le azioni più pericolose del Napoli.

INSIGNE 7: Freddissimo dal dischetto, il capitano non attraversa un momento di forma smagliante ma il gol del 3-0 è un autentico gioiello.

MERTENS 6,5: La sua partita inizia con uno stop extralusso in occasione del gol di Politano. Poi il belga si spegne fino al minuto 65: tiro di prima intenzione sotto la traversa. Applausi.

LOZANO 6,5: Entra negli ultimi venti minuti e mette il suo zampino sul gol che chiude la gara.

OSIMHEN 6,5: Entra e chiude la partita col gol del 5-2. Il dodicesimo uomo perfetto. In attesa di ritrovare la migliore condizione e il posto da titolare.