Home Rubriche Napoli-Udinese, asse ricca di trasferimenti: i grandi colpi azzurri

Napoli-Udinese, asse ricca di trasferimenti: i grandi colpi azzurri

CONDIVIDI

Negli ultimi 20 anni, il Napoli ha concluso tantissimi affari con l’Udinese, più di qualunque altra società italiana: i grandi trasferimenti in azzurro da Carnevale a Zielinski.

allan udinese napoli
I grandi trasferimenti dall’Udinese al Napoli (Gettyimages)

Il Napoli ospiterà questo’oggi 11 maggio l’Udinese per un’importante partita in vista della corsa Champions. Una partita che spesso e volentieri le due società hanno voluto giocare anche sul mercato, dando vita a trattative importanti. Da anni i due club “collaborano” apertamente e senza grossi ostacoli ad operazioni. L’ultima è la partenza di Fernando Llorente verso il Friuli, con l’attaccante che ha salutato definitivamente la città campana per trovare fortuna e più minutaggio con i bianconeri.

Ma nel corso degli anni sono stati diversi i colpi di rilievo, soprattutto con i trasferimenti dall’Udinese al Napoli. Uno dei più importanti è riuscito a conquistare due storici scudetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>> Il Napoli si inserisce nella corsa a De Paul: ma c’è un ostacolo da superare

Napoli.Udinese, da Carnevale a Zielinski: i grandi trasferimenti in azzurro

napoli udinese trasferimenti
Zielinski, tra i più importanti colpi di mercato del Napoli (Gettyimages)

Negli ultimi 20 anni, Napoli e Udinese hanno concluso tantissimi affari, e non è un caso che il club azzurro abbia messo a segno più trasferimenti con i bianconeri di qualsiasi altra società. Ma il primo vero colpo fu messo a segno nel 1986, quando Andrea Carnevale passò alla corte di Ottavio Bianchi e in quattro stagioni conquistò Coppa Uefa, 1 Coppa Italia e due titoli Nazionali. Fu protagonista assoluto assieme a Careca e Maradona, e lasciò un bellissimo ricordo al popolo azzurro.

Successivamente, grazie alla persuasione di Pierpaolo Marino, Roberto Sosa decise di lasciare definitivamente l’Udinese in Serie A per approdare al Napoli di De Laurentiis, in Serie C1: fu l’ultimo ad indossare la 10 azzurra, ritirata per Diego Armando Maradona. Passano cinque anni e viene concluso l’affare Quagliarella-Napoli, che per vicissitudini personali lascerà dopo una sola stagione.

Nella scorsa decade, però, De Laurentiis ha acquistato diversi giocatori importanti dall’Udinese. Gokhan Inler – su tutti – Pablo Armero, Allan, Piotr Zielinski e i due portieri Alex Meret e Orestis Karnezis. I tre centrocampisti hanno avuto modo di riscrivere la storia del club e diventare protagonisti indiscussi nel periodo che hanno indossato la maglia azzurra. Tre giocatori che hanno vissuto momenti completamente diversi, ma che sono diventati grandi grazie al Napoli. Il polacco su tutti, pedina fondamentale da anni a questa parte.

Dopo i due estremi difensori, non ci sono stati più colpi in entrata dal Friuli, ma Rodrigo De Paul potrebbe essere il prossimo. Solo il tempo lo dirà.