Politano zitto e buono: così fa felice il Napoli e l’Italia

0
52

Il Napoli è ancora in silenzio stampa: lo annuncia Matteo Politano che dribbla domande e calciatori, inseguendo il sogno con la Nazionale.

politano silenzio stampa napoli itali-san marino
Politano in Italia-San Marino (Gettyimages)

Tutto tace a Castel Volturno e fuori. La società azzurra ha quasi chiuso l’accordo con il suo nuovo allenatore – se non dovessero esserci sorprese sarà Luciano Spalletti – ma non rilascia comunicazioni. Il Napoli prosegue il suo silenzio stampa e lo conferma Matteo Politano ai microfoni della Rai, in seguito a Italia-San Marino.

Approfittando del fatto di poter porre domande ad un calciatore azzurro, i giornalisti hanno chiesto a Politano un commento sull’ultima partita in campionato contro l’Hellas Verona. L’esterno, visibilmente imbarazzato, ha risposto che non avrebbe potuto rilasciare dichiarazioni: “Mi mettete in difficoltà, il club è ancora in silenzio stampa“.

Un silenzio che dura da febbraio. Nessuna dichiarazione da parte di staff, allenatori e giocatori. E nessuna spiegazione in merito all’addio di Gattuso, se non il tweet del presidente al termine della gara contro gli scaligeri. Politano costretto a rispettare il silenzio stampa del Napoli e nel frattempo insegue un’insperata convocazione ad Euro 2020.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nazionale, incubo Meret: è sempre in ballottaggio, a rischio Euro 2020

Napoli in silenzio stampa, Politano segna e sogna Euro 2020

politano napoli silenzio stampa
Matteo Politano conferma il silenzio stampa del Napoli (Gettyimages)

Peccato che il calciatore azzurro non abbia potuto rilasciare commenti sulla stagione del suo club. Sarebbe stata l’occasione per conoscere il suo punto di vista, nel momento più alto della sua carriera. Matteo Politano ha disputato i secondi quarantacinque minuti dell’amichevole tra Italia e San Marino, ma è riuscito a siglare una splendida doppietta. Era dal 1929 che un giocatore del Napoli non facesse due gol con la maglia della Nazionale. Un risultato storico.

L’esterno partenopeo si meriterebbe la convocazione tra i 26 di Roberto Mancini, per quanto espresso con il Napoli e quanto visto contro i sammarinesi. Inoltre, Politano può ricoprire lo stesso ruolo che ha avuto nel club azzurro: il jolly a partita in corso. Un ruolo che lo ha portato fino al ritiro pre-Europei, a due anni dall’ultima convocazione in Nazionale.