Nazionale, incubo Meret: è sempre in ballottaggio, a rischio Euro 2020

0
87

Dal Napoli alla Nazionale, Alex Meret continua a dover fare il triplo degli sforzi: a rischio la convocazione ad Euro 2020 per il ballottaggio con il suo collega.

meret cragno ballottaggio nazionale
Meret e Cragno: ballottaggio in Nazionale per Euro 2020 (Gettyimages)

Cambia casacca, cambia il ritiro, ma non il destino. Alex Meret è stato convocato in Nazionale nel listone di Roberto Mancini per Euro 2020, ma rischia di non poter finire nell’elenco ufficiale a causa del “solito” ballottaggio. Il 24enne si gioca il posto da terzo portiere con Alessio Cragno, il secondo per parate nel campionato appena terminato.

Dopo una stagione in lotta con David Ospina, l’estremo difensore del Napoli si ritrova nella stessa e identica situazione anche con l’Italia, con la differenza che un Europeo capita una volta ogni 4 anni. Meret continua ad essere in ballottaggio e non riesce a convincere pienamente i suoi allenatori, forse per una questione di carattere, forse perché attorno a lui c’è sempre una concorrenza spietata. Dall’Azzurro all’Azzurro, il friulano classe 1997 è costretto a fare gli straordinari, ancora una volta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Allenatori Serie A 2021-22, largo ai giovani: il Napoli va sull’usato sicuro

Nazionale, gli azzurri ad Euro 2020: Meret in ballottaggio, Di Lorenzo verso il sì

meret ballottaggio nazionale
Meret e i compagni in Nazionale (Gettyimages)

E’ stato stesso il commissario tecnico Roberto Mancini ha dichiarare l’esistenza di un duello interno per il terzo slot dei suoi portieri. Solo tra qualche ora scioglierà le riserve e annuncerà il vincitore del ballottaggio tra Meret e Cragno. Sfide interne anche in altri ruoli, come in difesa e a centrocampo, ma non toccano i calciatori del Napoli.

A causa della mancanza di terzini destri, Giovanni Di Lorenzo – impiegato nel secondo tempo di Italia-San Marino – potrebbe facilmente risultare nella lista dei 26. Sarebbe una sorpresa non vederlo. Discorso simile per Matteo Politano, che continua a mantenere un alto livello di prestazioni con la maglia dell’Italia. C’è maggiore concorrenza nel suo ruolo, ma con l’allargamento delle rose potrebbe ricevere la convocazione. Lorenzo Insigne è l’unico certo del posto tra i 26: sarà lui il 10 della Nazionale.