Due amichevoli di lusso per il Napoli: ecco le possibili avversarie

0
82

Primi indizi su quelle che dovrebbero essere alcune delle amichevoli estive del Napoli: spuntano due avversarie di lusso.

pépé osimhen napoli
Pépé in azione in Arsenal – Liverpool (GettyImages)

L’estate è alle porte e per le società è tempo di gettare le basi per la stagione che verrà. Il Napoli ha da tempo ufficializzato le date del ritiro estivo che sarà caratterizzato da due tranche: la prima a Dimaro in Trentino (storica sede per l’undicesimo anno di fila) dal 15 al 25 luglio, la seconda tra Rivisindoli e Castel di Sangro in Abruzzo dal 5 al 15 agosto. Località montane dall’aria fresca e pura, manna dal cielo per i polmoni dei giocatori in vista di una nuova annata caratterizzata dai mille impegni: questo periodo, come sempre, sarà utile per rodare i meccanismi grazie ad allenamenti e, soprattutto, amichevoli, meglio ancora se di lusso e contro formazioni probanti.

Come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, sono emerse alcune indiscrezioni che indicano due delle possibili avversarie del Napoli a cavallo tra la prima e la seconda fase del ritiro: Insigne e compagni potrebbero volare a Londra, all’Emirates Stadium, per sfidare l’Arsenal di Arteta e soprattutto di Pépé, vecchio obiettivo di mercato di Giuntoli strappatogli proprio dai ‘Gunners’. Il secondo impegno potrebbe invece portare in Francia, precisamente a Lione.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Berge fa gola al Napoli: ma la richiesta dello Sheffield spaventa

Napoli, le amichevoli diranno con certezza cosa serve sul mercato

Per il Napoli non sarà un mercato in entrata sfavillante ma, piuttosto, striminzito e intelligente: verranno rinforzati i reparti con qualche lacuna come il centrocampo, presto orfano di Bakayoko che tornerà al Chelsea dopo l’anno di prestito. Le carte in tavola potrebbero essere sbaragliate in caso di addio ad un big e di conseguente maxi plusvalenza: in quel caso ci sarebbe il margine anche per un acquisto extra, sempre all’insegna della sostenibilità che, di questi tempi, è la parola d’ordine in quel di Castel Volturno e non solo.