Non solo il CASMS: Napoli, il problema biglietti l’hai creato prima

0
348

E’ caos sui biglietti di Napoli-Juventus: riparte la vendita dei ticket, ma il vero problema è un altro e fa infuriare i tifosi.

I tifosi del Napoli allo stadio Maradona
I tifosi del Napoli allo stadio Maradona (GettyImages)

La vendita dei biglietti per Napoli-Juventus riparte, dopo esser stata fermata sul nascere a causa dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive. La partita in programma sabato 11 settembre alle ore 18:00 al Diego Armando Maradona di Fuorigrotta è stata considerata ad alto rischio e per questa ragione il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (CASMS) ha prima sospeso la vendita poi si è riunito e ha deciso di riservare i tagliandi del match solo ad una ristretta cerchia di tifosi.

Gli appassionati che potranno vedere dal vivo Napoli-Juventus saranno i soli possessori di di voucher e di fidelity card. Tutti gli altri saranno esclusi e non potranno acquistare i biglietti. Ma al di là di questo grande ostacolo che impedirà molti sostenitori ad andare allo stadio, c’è un altro problema che i tifosi hanno voluto evidenziare protestando anche sui social contro la società.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ospina in Napoli-Juve: ci sarà o no? La soluzione è molto semplice

Napoli-Juventus, caos biglietti: così muore il Settore Popolare

Stadio Diego Armando Maradona di Napoli
Lo stadio Diego Armando Maradona di Napoli (GettyImages)

E’ una partita di cartello. E’ forse l’appuntamento più atteso della stagione. Ma dopo un anno e mezzo di assenza di tifosi allo stadio, questi si sarebbero aspettati un occhio di riguardo per il big match della terza giornata di Serie A. E invece, i biglietti per Napoli-Juventus diventano quasi proibitivi per una grossa fetta di supporter a causa dei prezzi elevati. E’ soprattutto il costo del ticket nelle Curve che lascia perplessi i supporter azzurri, speranzosi e desiderosi di andare al Diego Armando Maradona. Quello che è sempre stato considerato Settore Popolare diventa d’élite: 50 euro per Curva A o B.

E così è scoppiata la polemica sui social di appassionati che non condividono la linea di pensiero della società. Anche il celebre scrittore napoletano Maurizio De Giovanni, da sempre appassionato dei colori azzurri, ha voluto dire la sua criticando il costo dei biglietti per Napoli-Juventus: “Mi sembra una cosa fuori dal mondo – ha sentenziato in un’intervista – Non mi piace vedere questi prezzi, è indice di cattivo gusto“. Decisamente elevato anche il prezzo ai Distinti: 80 euro a ticket. Poi la Tribuna Nisida a 100 euro e quella Posillipo a 120; infine, la Tribuna Family a 20 euro per l’adulto e 5 euro per gli under 12.