Koulibaly e quell’esultanza rubata: tutti i calciatori “fotografi”

0
235

L’esultanza di Koulibaly a colpi di scatti e selfie ricorda altre simili celebrazioni al gol: chi sono i calciatori che hanno anticipato il difensore del Napoli.

Esultanza Koulibaly
L’esultanza di Koulibaly con la fotocamera (GettyImages)

Al posto giusto, al momento giusto. Kalidou Koulibaly è stato opportunista in occasione del gol contro la Juventus, quello che ha regalato la rimonta ed i tre punti. Il difensore senegalese non ha trattenuto la gioia appena ha insaccato il pallone in rete ed è corso sotto la curva per festeggiare con i tifosi.

Quell’onda azzurra ha evocato nella testa del calciatore del Napoli ricordi speciali e indelebili di serate magiche passate ad ascoltare i cori dei sostenitori. Da oltre un anno e mezzo non si respirava quell’atmosfera. La spinta del pubblico partenopeo non ha eguali e così, il numero 26 ha voluto immortalare il momento unico, che probabilmente passerà alla storia. Koulibaly ha strappato una fotocamera dal collo del fotografo a bordocampo e ha scattato una foto all’esultanza dei tifosi. Inoltre, si è scattato anche dei selfie, postati poi sui social. Il difensore del Napoli non è il primo ad esultare in questo modo. Ecco chi ha anticipato Koulibaly con foto e selfie in campo subito dopo un gol.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Anguissa e i suoi fratelli: da Nakata a Correa, quanti debutti lampo

Non solo Koulibaly, da Eto’o a Totti: l’esultanza da fotografo va di moda

Totti scatta un selfie
Totti scatta un selfie in Roma-Palermo (GettyImages)

Kalidou non è certo l’unico ad aver avuto l’idea di fotografare il pubblico o sé stesso con lo sfondo della curva alle sue spalle dopo aver segnato una rete. Spesso capitava a Samuel Eto’o di strappare dalle mani dei fotografi a bordocampo il loro strumento d’azione e scattava foto a raffica a compagni di squadra o ai tifosi. Ai tempi della sua militanza all’Inter, l’attaccante scattò una foto a Sneijder e Coutinho dopo una tripletta al Werder Brema in Champions League. Foto che sfortunatamente venne sfocata.

Ma è ancora più celebre l’esultanza di Francesco Totti in un derby contro la Lazio. L’ex capitano della Roma scattò un selfie con il cellulare sotto la curva: un’immagine che divenne virale e fece il giro del mondo. E l’anno dopo, Douglas Costa imitò il Pupone con un’autoscatto tra i tifosi del Bayern Monaco.

Anche Balotelli si è trasformato fotografo e durante un’esultanza ad un gol al Saint-Etienne, SuperMario ha scattato un selfie con i suoi compagni di squadra con un telefonino, imitando ciò che fece Totti qualche anno prima all’Olimpico di Roma.

 

Meno noto, ma forse tra i primi a farsi i selfie in campo è Dominic Dwyer, attuale giocatore del Toronto. Dopo un gol, l’attaccante statunitense nel 2014 prese un cellulare e scattò la foto con i suoi compagni assieme ai tifosi. Gli costò un cartellino giallo, ma ne valse la pena.