Osimhen, l’Europa League può esaltarti: una chiave tattica da considerare

0
296

Appuntamento con l’Europa League, e Osimhen gongola. La chiave tattica che può permettere al nigeriano di esaltarsi.

Victor Osimhen in campo
Victor Osimhen (Getty Images)

Mancano ormai poche ore all’esordio del Napoli in Europa League. Col passare dei minuti aumenta ovviamente l’attesa, e con essa le speranze di poter vedere la squadra azzurra partire col piede giusto, cosi come fatto in campionato. I nove punti raccolti nelle prime tre giornate sono un ottimo biglietto da visita, al quale il Napoli dovrà dare concretezza anche in campo europeo.

Luciano Spalletti ha ben chiaro l’obiettivo: non risparmiarsi e provare a dare tutto ovunque, anche in ambito europeo. Conta poco il fatto che il palcoscenico non sia quello della Champions, ‘Big Luciano’ non fa distinzioni e proprio per questo schiererà in campo la formazione migliore (magari con un piccolo turnover), anche perchè l’avversario sarà di fatto quello più temibile di tutto il girone.

Nell’undici non mancherà Victor Osimhen, che dopo aver scontato la giornata da squalifica è tornato in campo già contro la Juventus, anche se l’appuntamento col gol non è ancora arrivato. Che si aprano le danze stasera contro il Leicester?

LEGGI ANCHE >>> Leicester-Napoli, le formazioni e dove vederla: Spalletti prepara la sorpresa

Osimhen, l’Europa può essere il trampolino di lancio

Victor Osimhen in azione
Victor Osimhen (Getty Images)

Lo scorso anno l’infortunio, poi il contagio da Covid, elementi che hanno di fatto ristretto di molto il contribuito di Osimhen sulla stagione azzurra. Ora serve la svolta, proprio per il nigeriano, che in Europa può trovare un habitat naturale in grado di esaltarne in prima battuta le qualità.

Il motivo? Chiaro che se in Italia le difficoltà per Osimhen possono risiedere negli spazi stretti e difese compatte (tipiche delle squadre nostrane), in Europa la musica cambia. Maggiore possibilità di inserimento, soprattutto contro le squadre inglesi che non hanno abitudine a schierarsi in campo con linee strette, tutt’altro.

E proprio in quest’ottica Osimhen avrà modo di poter sfruttare tutte le sue qualità, magari grazie anche al supporto dei compagni chiamati a costruire per lui. La sfida contro le foxes, nella fattispecie, può davvero essere un vero e proprio viatico definitivo per mostrarci il vero Victor, quello devastante che i tifosi aspettano ormai da più di un anno.