Il “colpo” di mercato che ci aspettiamo di vedere presto in campo

0
310

Luciano Spalletti può finalmente lanciare il “colpo” di mercato del Napoli di quest’estate: il calendario impone il suo debutto stagionale.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (GettyImages)

A Leicester il Napoli ha strappato un pari insperato che consente di vivere con maggior serenità le prossime sfide di Europa League. Tuttavia, i due gol subiti hanno messo in mostra alcuni problemi del reparto difensivo azzurro, ancora troppo disattento e troppo poco collaudato. Male Di Lorenzo a sinistra nel ruolo non suo; non bene Malcuit a destra. Insomma, terzini rimandati.

L’assenza di Mario Rui sembra esser pesata più del previsto, ma questo era prevedibile e la dirigenza non è intervenuta sul mercato per acquistare un esterno basso mancino, in attesa che Ghoulam torni a disposizione. Nel frattempo, però, l’allenatore del Napoli potrebbe concedere spazio ad uno dei suoi calciatori, che potrebbe rivelarsi un vero e proprio colpo di mercato. Il calendario impone rotazioni e sulla fascia sinistra potremmo finalmente vedere un volto nuovo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gli anelli deboli di Leicester-Napoli: l’esperimento non ha funzionato

Napoli, Zanoli scalpita: è lui il colpo di mercato per Spalletti

Alessandro Zanoli con la Primavera del Napoli
Alessandro Zanoli con la Primavera del Napoli (GettyImages)

Alla vigilia di Leicester-Napoli, Luciano Spalletti ha utilizzato parole importanti per Alessandro Zanoli, terzino prodotto dal vivaio azzurro. Il giovane classe 2000 non ha ancora debuttato ufficialmente in prima squadra, ma sembra che sia solo questione di tempo. “Si sta allenando per giocare a questi livelli” ha dichiarato il suo allenatore. E con il calendario ricco di impegni, tra campionato o Europa League potrà finalmente incoronare il suo sogno.

Zanoli non è certamente il terzino sinistro di cui avrebbe bisogno il Napoli, ma potrebbe rivelarsi un colpo di mercato inaspettato. Innanzitutto, nasce come esterno basso di destra, ma la sua giovane età ed il suo spirito di adattamento potrebbero portarlo a giocare a sinistra dove mancano uomini. E non bisogna dimenticare la sua età: tra pochi giorni 21 anni e ancora nessuna presenza in massima serie. Non sarà certo un Paolo Maldini, ma coraggio e talento non gli mancano e potrebbe scavalcare gerarchie, ritagliarsi lo spazio per diventare il futuro del club partenopeo. Al momento l’unico ad esserci riuscito come prodotto della Primavera del Napoli è Lorenzo Insigne.