Sei azzurri in scadenza che meriterebbero il rinnovo prima di subito

0
269

Sei calciatori del Napoli sono in scadenza di contratto e meriterebbero il rinnovo subito. Chi sono i protagonisti

Lorenzo Insigne scadenza contratto
Il captano del Napoli Lorenzo Insigne (Getty Images)

La stagione è appena iniziata, siamo solo alla quarta giornata di Serie A – terminerà stasera proprio con il Napoli di scena ad Udine – ma la dirigenza azzurra già lavora al futuro, soprattutto alla questione contratti, sempre spinosa e tutt’altro di facile conclusione.

Gli azzurri sono partiti a razzo ma alcuni dei titolarissimi o, comunque, dei calciatori più rappresentativi nella rosa, rischiano di dire addio alla maglia azzurra a parametro zero o quasi. Da qui la necessità – quasi un obbligo – per la dirigenza partenopea di sedersi attorno ad un tavolo con calciatori e rispettivi procuratori per pianificare anche il futuro e blindare i gioielli presenti nella teca azzurra.

Ne abbiamo individuati sei il cui futuro non può certo prescindere dalla maglia azzurra; si tratta di quei giocatori il cui contratto va rinnovato prima di subito, già nelle prossime settimane.

Il caso principale è anche quello più noto, legato al calciatore più rappresentativo, il capitano Lorenzo Insigne. Lo scugnizzo di Frattamaggiore – lo sanno anche i muri – ha il contratto in scadenza nel prossimo giugno e già a partire da gennaio può firmare un precontratto con un altro club di suo piacimento. Errore gravissimo perdere il capitano, colui che rappresenta la napoletanità nella squadra, arrivato ad una maturazione completa.

LEGGI ANCHE >>> Osimhen, ‘Gazzetta’ fissa il valore di mercato attuale: impressionante!

Azzurri in scadenza di contratto: ci sono Koulibaly e Fabian Ruiz

Kalidou Koulibaly scadenza contratto
Il difensore del Napoli Kalidou Koulibaly (Getty Images)

Se Insigne è certamente il caso più eclatante, vi sono altri due calciatori che hanno dimostrato la loro importanza e la dedizione alla maglia. Ci riferiamo a David Ospina e Dries Mertens. Il colombiano, chiamato in causa proprio nelle ultime due gare per l’infortunio di Meret, ha risposto presente sfoderando due ottime prestazioni, mentre “Ciro”, ancora infortunato, è il recordman di reti della storia azzurra. Nel contratto del belga in scadenza nel 2022, però, c’è l’opzione per l’estensione di un altro anno, fino al 2023.

Il 2023, però, è dietro l’angolo ed è bene iniziare a pianificare anche i rinnovi per quei calciatori che vedranno scadere il contratto tra poco più di un anno e mezzo. Due i nomi pesantissimi, imprescindibili per questa squadra. Stiamo parlando di Kalidou Koulibaly e Fabian Ruiz; il centrale senegalese ha più volte dimostrato l’attaccamento alla maglia azzurra, sempre sul piede di partenza e mai andato via. La voglia del centrale di restare c’è eccome ed è probabile come già nei prossimi mesi le parti si incontreranno per discutere del rinnovo.

Discorso diverso per lo spagnolo che fino alla scorsa primavera non ha voluto discutere del rinnovo; l’ex Betis sta dimostrando la sua importanza nella zona nevralgica del campo e perderlo sarebbe davvero un peccato, un po’ come per Adam Ounas. L’algerino è l’uomo in più di questo inizio di stagione, un vero spacca partite e sul campo sta dimostrando il prolungamento.