Napoli, Spalletti ha 40 buoni motivi per sorridere: il dato è impressionante

0
247

L’attacco del Napoli è devastante, ma la difesa non è da meno: così Spalletti ha rivoluzionato il reparto e i numeri fanno sorridere.

Sampdoria-Napoli, Koulibaly in fase difensiva
Sampdoria-Napoli, Koulibaly in fase difensiva (GettyImages)

Due poker consecutivi senza subire reti. E’ il bottino del Napoli nelle due trasferte di Udine e Genova, che ha permesso agli azzurri di balzare in testa alla classifica e diventare capolista. Un risultato sorprendente e l’uomo copertina di questa squadra non può che essere Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano è stato autore di 5 gol in tre partite di fila, considerando anche la gara di Europa League.

Tuttavia, contro la Sampdoria è emerso un dato sorprendente, vera caratteristica del nuovo Napoli di Spalletti: la difesa sta funzionando alla perfezione e i numeri lo confermano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli a punteggio pieno: solo un’altra squadra in Europa come gli azzurri

Napoli, la difesa è una diga: 40 palloni recuperati contro la Sampdoria

Kostas Manolas
Kostas Manolas (GettyImages)

Nella sfida contro i doriani, la difesa del Napoli si è ben comportata, riuscendo a conquistare un numero impressionante di palloni. La linea a quattro disegnata da Luciano Spalletti, nonostante un primo tempo sotto stress, è riuscita a disinnescare tante azioni offensive dei blucerchiati. Mario Rui è l’uomo che ha recuperato più palloni: ben 8 in novanta minuti. Ma è impressionante il numero di riacquisto del possesso palla anche da parte degli altri suoi colleghi: Koulibaly, Di Lorenzo e Rrahmani hanno recuperato 7 palloni, Manolas in 45 minuti ha fatto suo il possesso 6 volte. In totale, l’intero gruppo ha riconquistato 40 palloni: la Samp ci è riuscita solo 20 volte, la metà.

 

Questi dati statistici dimostrano quanto lavoro e soprattutto in che modo riescono a lavorare i difensori di Luciano Spalletti. E va rimarcato anche che in occasione del gol della Sampdoria annullato per fuorigioco, la difesa azzurra aveva lasciato oltre la linea ben 3 attaccanti blucerchiati. Sinonimo di compattezza e sintonia di un reparto che al momento sta regalando ottime soddisfazioni all’allenatore e ai tifosi. Solo due i gol subiti in campionato in 5 partite.