Le parole di Spalletti svelano il segreto di Pulcinella: c’è anche il Napoli

0
347

Le parole pronunciate da Spalletti in conferenza svelano il segreto che tutti già conoscevano. Il Napoli vuole provarci.

Non la favorita, certo. Ma le 5 vittorie nelle prime 5 giornate obbligano il Napoli a provarci, specie in un campionato finora senza padroni in cui la Juventus balbetta e anche l’Inter campione d’Italia in carica ha nuovamente frenato, rischiando addirittura la sconfitta casalinga contro l’Atalanta.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Cagliari, le formazioni e dove vederla

Le parole di Spalletti svelano il segreto

Luciano Spalletti dal canto suo predica calma e cerca di gettare acqua sul fuoco, ben sapendo come in certe piazze l’eccesso di entusiasmo sia quasi più deleterio della depressione. Ma allo stesso tempo non ha alcuna intenzione di nascondersi e non considera un tabù la parola che a Napoli quasi nessuno osa pronunciare. “I candidati alla prima posizione c’è un condominio di sette squadre, noi ci assumiamo il nostro peso ma non vogliamo le quote degli altri, che sono tutte le stesse. Dobbiamo essere pronti a tutto”. Un messaggio chiaro, insomma. Candidati al titolo sì, favoriti assolutamente no.

Un condominio per lo scudetto: c’è anche il Napoli

L’inizio di campionato non deve illudere nessuno. Il Napoli, per seguire la metafora condominiale, non ha millesimi in più rispetto agli altri inquilini dello stabile chiamato Serie A. E anche se li avesse difficilmente Spalletti uscirebbe allo scoperto: “Nei condomini se ne danno sempre di più agli altri. Serve l’amministratore. Li abbiamo tutti allo stesso modo, a meno che non si voglia dare di più pressione ad uno o un altro”.

Il Napoli esulta dopo il gol
Udinese-Napoli (Getty Images)

Pressione che, ovviamente, il tecnico vuole assolutamente scrollare dalle spalle dei suoi ragazzi in attesa di ulteriori conferme sul campo. Una squadra capace di vincere le prime cinque partite segando 14 gol e subendone solo 2 (miglior difesa del campionato) però non può nascondersi. Nel condominio delle sette sorelle deve entrarci. E dalla porta principale.