Rrahmani “linkato” a Koulibaly: quell’aspetto che in pochi hanno notato

0
277

Amir Rrahmani continua ad essere un giocatore sul quale Spalletti ripone grande fiducia. C’è un aspetto che sul campo hanno notato in pochi

Il Napoli esulta
Napoli (Getty Images)

In molti lo attendevano, ed adesso sembra davvero sia arrivato il suo momento. Amir Rrahmani ha finalmente catturato l’attenzione della piazza ma soprattutto del suo allenatore, riuscendo cosi a ritagliarsi uno spazio importante in campo. Anche a discapito di uno come Kostas Manolas, ed è un aspetto assolutamente da non sottovalutare.

In pochi, infatti, si aspettavano che il greco potesse accomodarsi in panchina per lasciare spazio all’ex difensore del Verona. Eppure, ad oggi i due hanno praticamente lo stesso minutaggio, ben distaccati da Koulibaly che ha giocato praticamente il doppio. Ma è soprattutto su Amir che nelle ultime settimane si stanno facendo delle valutazioni importanti.

LEGGI ANCHE >>> Il futuro di Manolas descritto da Spalletti in una sola frase

Rrahmani-Koulibaly, quell’aspetto che in pochi hanno notato

Amir Rrahmani in azione
Amir Rrahmani (Getty Images)

Al netto della sorprendente esclusione di Manolas nelle ultime tre partite, Rrahmani sta davvero sorprendendo tutti. Un giocatore che ha saputo attendere, passare sopra le critiche (soprattutto dopo la sfida d’esordio col Verona), andando ad imporsi con una personalità che evidentemente in pochi gli avrebbero affibiato.

Adesso Rrahmani sta stupendo, anche per quella che rappresenta la grande sincronia proprio con Kalidou Koulibaly: i movimenti dei due difensore spesso nel corso della partita avvengono in maniera simultanea, con una contemporaneità quasi perfetta. Anche questo aspetto deve aver convinto Spalletti a dare fiducia a questa coppia che, per il momento non sta assolutamente deludendo.

Con Rrahmani titolare in campo in campionato il Napoli non ha mai subito gol, mentre ci sono state le due reti prese in casa del Leicester. Insomma, un Ospina che resta a guardare visto che i suoi ragazzi tengono a debita distanza gli attaccanti avversari. Un Napoli difensivamente organizzato, che ora dovrà restare al galoppo per proseguire questo avvio di campionato straordinario.