Spalletti ha già asfaltato lo Spartak Mosca: il clamoroso precedente

0
289

Spalletti ritrova lo Spartak Mosca e un fortunato precedente fa sognare il Napoli. Il ricordo della goleada con lo Zenit.

L’incrocio con la Russia è molto speciale per Luciano Spalletti, che proprio da quelle parti si è tolto forse le migliori soddisfazioni della sua carriera da allenatore. Almeno finora. L’attuale tecnico del Napoli infatti ha guidato lo Zenit per ben cinque anni vincendo due campionati, una Coppa e una Supercoppa di Russia.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bocciato da Spalletti, top allo Spartak

Spalletti, lo Spartak Mosca e il precedente che fa sognare

Proprio al periodo trascorso a San Pietroburgo risale un clamoroso precedente contro lo Spartak Mosca, ora avversario del suo Napoli nella fase a gironi di Europa League. Era l’11 agosto 2012 quando lo Zenit di Spalletti e Criscito travolse gli avversari in campionato con un pesantissimo 5-0 firmato da Kannunikov, Bystrov, Shirokov e dalla doppietta di Faizulin. Un ricordo dolcissimo, sicuramente, anche se le cose non sono sempre andate così bene per Spalletti.

Il bilancio tra Spalletti e lo Spartak

Luciano Spalletti Zenit
Luciano Spalletti allo Zenit (Getty Images)

I precedenti tra il tecnico di Certaldo e lo Spartak Mosca sono in totale ben dieci con un bilancio complessivo di cinque vittorie, tre sconfitte e due pareggi. Negli ultimi cinque confronti però Spalletti ha vinto ben quattro volte, subendo un solo ko fuori casa. Sono 25 i gol realizzati dallo Zenit, contro i 16 subiti dallo Spartak Mosca. Numeri che insomma lasciano ben sperare per il doppio confronto che attende il Napoli in Europa League. Spalletti sa come già come si fa e la profonda conoscenza del calcio russo maturata negli anni a San Pietroburgo, seppure sia passato ormai un po’ di tempo, potrà sicuramente aiutare.

Una grande in difficoltà: dal titolo all’ottavo posto

Lo Spartak Mosca attualmente occupa solo l’ottavo posto in campionato, frutto di 13 punti conquistati in nove partite. Nella scorsa stagione ha chiuso al secondo posto con 57 punti. La scorsa estate la squadra è passata dalle mani di Domenico Tedesco a quelle di Rui Vitoria. L’ultimo successo invece risale al 2016/17 quando sulla panchina dello Spartak Mosca sedeva l’ex juventino Massimo Carrera. L’Italia nel destino.