Napoli e il (non) problema Coppa D’Africa: due soluzioni possibili

0
351

La Coppa d’Africa non deve diventare un problema per il Napoli: due le soluzioni possibili per la società e l’allenatore azzurro.

Anguissa, Osimhen e Koulibaly
Anguissa, Osimhen e Koulibaly (GettyImages)

Dopo sei giornate di campionato i tifosi del Napoli si sono posti un problema sostanziale: come farà la squadra quando inizierà la Coppa d’Africa? Addirittura, c’è chi sostiene che sia ingiusto proseguire i campionati europei senza fermarli per il torneo continentale africano. In effetti, Spalletti rischierà di perdere la spina dorsale dell’undici titolare: Koulibaly, Anguissa e Osimhen saranno regolarmente convocati dalle loro rispettive Nazionali. In più, ci sarebbe anche Ounas che potrebbe rientrare tra i convocati dell’Algeria.

Ma è chiaro che il campionato di Serie A non possa prendersi una pausa proprio tra gennaio e febbraio. E dovrebbe essere altrettanto chiaro che la società avrebbe due soluzioni da percorrere in quel mese in cui i titolari azzurri saranno impegnati altrove. Cosa potrà fare il Napoli e cosa potrà fare Spalletti per ovviare il problema Coppa D’Africa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Malcuit, ultima chance: lo Spartak per il riscatto e gli scenari per gennaio

Calciomercato Napoli, i possibili acquisti per la difesa

Jason Denayer
Jason Denayer (GettyImages)

Il club partenopeo può certamente intervenire sul mercato di riparazione per acquistare qualche pedina e sopperire all’assenza di alcuni dei suoi giocatori. Sicuramente, la partenza di Kalidou Koulibaly è quella più difficile da digerire perché sostituti non se ne trovano. In teoria, i centrali a disposizione di mister Spalletti saranno tre: Manolas, Juan Jesus e Rrahmani. Nella lista dei calciatori in scadenza di contratto ci sono alcuni profili che potrebbero essere acquistati a basso prezzo. Uno di questi è Jason Denayer, già nel mirino del Napoli la scorsa estate. Il suo rapporto con il Lione terminerà a giugno 2022. E poi, c’è anche Antonio Rudiger del Chelsea, che difficilmente rinnoverà con i Blues. Tra l’altro il tedesco è stato già allenato da Spalletti.

Discorso diverso, invece, per il centrocampo e l’attacco. I due reparti potrebbero non subire variazioni. L’allenatore toscano può vantare di diverse alternative per sopperire all’assenza di Anguissa e Osimhen.

Napoli, Coppa d’Africa non è un problema: le soluzioni interne di Spalletti

A centrocampo, il Napoli avrà diverse opzioni se dovessero essere tutti a disposizione. Lobotka potrebbe acquisire maggior spazio e alternarsi al fianco di Demme e Fabian Ruiz. Anche se, l’assenza di Anguissa in mezzo al campo si sentirà tantissimo.

Anche per l’attacco è difficile pensare che la dirigenza pensi di acquistare un nuovo innesto. Petagna si giocherà le sue chance e Spalletti potrà utilizzare anche Mertens come falso nueve. Dries ormai è tornato a disposizione della squadra. I due, volendo, potranno giocare anche insieme: Ciro dietro Bulldozer.