Caso Lozano in casa Napoli? Le parole del tecnico Spalletti

0
462

E’ scoppiato il caso Lozano in casa Napoli? Le parole del tecnico Spalletti e la situazione attorno al messicano

Esultanza Napoli Caso Lozano
Esultanza dei calciatori azzurri dopo il gol (Getty images)

Nel Napoli che vince e convince, primo in classifica con 24 punti dopo otto giornate, in testa al campionato, c’è anche un partito degli scontenti. Il gruppo è unito, abbiamo visto in più di un’occasione i calciatori esultare a fine gara sotto la curva oppure, in trasferta, davanti al settore riservato agli ospiti. Eppure che sembra avere il muso lungo. Non è certo il capitano, ieri particolarmente nervoso dopo al sostituzione ma solo per il rigore sbagliato.

Il numero 24, da leader consumato qual è, ha abbracciato per primo Osimhen dopo il gol vittoria ed ha festeggiato insieme ai compagni il successo preziosissimo. Ci riferiamo, oltre ad Alex Meret, naturalmente ad Hirving Lozano. Profeta in patria, osannato dai tifosi messicani al pari di un semidio, ha patito più di tutti il cambio di allenatore, da Gattuso a Spalletti, complice anche l’infortunio subìto in nazionale che non gli ha consentito di iniziare il ritiro con i compagni dagli albori della stagione.

LEGGI ANCHE >>> Napoli-Torino 1-0, sintesi e tabellino: Osimhen match-winner

Caso Lozano nel Napoli? El Chucky ha chiesto scusa

Hirving Lozano caso Napoli
L’attaccante del Napoli Hirving Lozano (Getty Images)

El Chucky è subentrato a gara in corso poco prima dell’ora di gioco ma ha terminato ugualmente anzitempo la gara, finito negli spogliatoi per esigenze tattiche. C’era, infatti, da difendere il prezioso vantaggio ed in quel frangente Juan Jesus poteva certamente essere più utile di Lozano.

Il messicano, che pure aveva centrato un palo ed aveva messo il piede nell’azione del gol, non ha gradito il cambio e, uscito dal campo, si è diretto direttamente negli spogliatoi, nonostante Insigne gli avesse chiesto di sedersi in panchina.

Mi dispiace molto” le parole di Spalletti in conferenza stampa, “capisco la la tua reazione ed io avrei fatto uguale da calciatore tirando negli spogliatoi direttamente” l’analisi del tecnico che, di fatto, ha chiuso la questione spiegando anche come il Chucky “si sia complimentato con la squadra“.

Il calciatore, di fatto, ha capito l’errore, sbollito la rabbia ed a Castel Volturno avrebbe anche chiesto scusa all’allenatore ed ai compagni. Caso rientrato, quindi, perché il bene della squadra viene prima di tutto.