Napoli-Legia, Spalletti obbligato a vincere o sarà record negativo

0
359

Giovedì 21 ottobre il Napoli sfida il Legia Varsavia in Europa League: Spalletti costretto a vincere o registra un clamoroso record negativo.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (GettyImages)

Il Napoli insegue la prima vittoria in Europa League contro la prima del girone C. Il Legia Varsavia è riuscito a conquistare i tre punti sia contro lo Spartak che contro il Leicester City, ribaltando ogni pronostico.

 

Gli azzurri, dopo il ribaltone in casa degli inglesi, hanno perso in casa contro i russi e ora sono costretti a non perdere punti per strada contro i polacchi. Inoltre, Napoli-Legia si presenta piena di insidie per Luciano Spalletti che può macchiare la sua esperienza al club partenopeo con un record negativo.

Leggi anche >>> Napoli-Legia Varsavia: probabili formazioni, focus e dove vederla in tv

Europa League, il Napoli costretto a vincere o sarà falsa partenza

Osimhen e Anguissa, calciatori del Napoli in Europa League
Victor Osimhen (GettyImages)

Per gli azzurri è la sesta partecipazione alla fase a gironi di Europa League. Nelle precedenti edizioni, la squadra ha sempre superato il turno, accedendo ai sedicesimi. Questa volta, cambiando il format, la formazione azzurra può accedere direttamente agli ottavi di finale (se arriva prima in classifica) – o andare agli spareggi (in caso di secondo posto nel girone). Il terzo posto farebbe “retrocedere” il club in Conference League.

Spalletti non snobba l’Europa League, come ha già dichiarato in diverse occasioni, ma il Napoli quest’oggi è costretto a vincere per non registrare un clamoroso record negativo, di cui si macchierebbe l’allenatore toscano. Infatti, con un pareggio o una sconfitta contro il Legia Varsavia, il Napoli segnerebbe la peggior partenza ai gironi della seconda competizione per club. Infatti, dopo le prime tre giornate di Europa League, il risultato peggiore dei partenopei è stato registrato in due occasioni: nella stagione 2010-11 e 2012-13, quando la formazione conquistò solo tre punti. I caso di sconfitta contro i polacchi, il Napoli chiuderebbe il turno d’andata con un punto in classifica. Con un pareggio salirebbe a due punti, ma farebbe sempre peggio delle stagioni sopra menzionate.

Insomma, dopo un avvio sprint con 8 vittorie di fila – e raggiungimento del record di miglior partenza in Serie A detenuto da Sarri – Spalletti rischia di cadere in un clamoroso paradosso ed essere protagonista nella peggior partenza in Europa League della storia del club.