Napoli, inizia l’Europa League ma cambiano le regole: le novità

0
1157

Il Napoli parteciperà alla nuova Europa League: tutto sul nuovo regolamento e le modifiche a partire dalla fase a gironi del torneo.

napoli europa league
Insigne ed Elmas esultano (GettyImages)

Dopo il big match contro la Juventus in campionato, il Napoli comincerà il suo percorso nella nuova Europa League. La seconda competizione europea è più snella rispetto agli anni passati a causa della presenza del terzo torneo: la Conference League.

Venerdì 27 agosto alle ore 13:00 ci sarà il sorteggio della fase a gironi e la squadra azzurra sarà presente in prima fascia. Questo consentirà alla formazione di Spalletti di essere testa di serie e giocare un ruolo primario per il passaggio del turno. Ci sono sostanziali differenze nel regolamento dell’Europa League: ecco cosa dovrà fare il Napoli per proseguire nel torneo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, 2021 da record: solo due big in Europa come te

Napoli in Europa League: meno squadre e tante novità

europa league trofeo
Europa League (GettyImages)

Innanzitutto, l’Europa League non sarà più a 48 squadre ma avrà solo 32 partecipanti. Questo consentirà lo svolgimento della fase a gironi con soli 8 gruppi, ciascuno con quattro squadre. Solo la vincitrice di ogni girone accederà direttamente agli ottavi di finale del torneo, mentre le seconde dovranno affrontare gli spareggi con le 8 terze provenienti dai gruppi di Champions League. Insomma, è fondamentale per gli azzurri conquistare il primo posto nel girone per disputare un incontro in meno e andare direttamente tra le migliori 16.

Ma non è tutto. Infatti, la terza classificata del girone di Europa League avrà la possibilità di giocare gli spareggi di Conference League, contro le seconde della terza competizione europea. Ma ovviamente, non sarà questo l’obiettivo del Napoli, che invece vorrà proseguire il più a lungo possibile in Europa League e vincere il trofeo continentale, che manca dall’era di Maradona, quando nell’89 alzò in cielo la Coppa UEFA. La strada per Siviglia – sede della finale – non sarà facile. Venerdì il sorteggio della fase a gironi per scoprire le prime avversarie della formazione di Spalletti.