Zielinski, che succede? Il polacco non riesce a ritrovarsi, titolarità a rischio?

0
536

Zielinski sta vivendo un periodo di crisi. Infortuni e prestazioni non esaltanti mettono a rischio la sua titolarità.

Il big match tra Roma e Napoli termina con un pareggio a reti bianche. I giallorossi interrompono la striscia di vittorie consecutive dei partenopei, che grazie al punto conquistato riescono comunque ad agganciare il Milan in testa alla classifica. Nota negativa della serata è l’ennesima prestazione deludente da parte di Zielinski. Il centrocampista azzurro, sostituito nella ripresa, non riesce a trovare continuità di rendimento, e ora la sua titolarità potrebbe essere messa in discussione dalla presenza di Elmas e il rientro di Mertens. Già dalla prossima partita di campionato Spalletti potrebbe decidere di far accomodare il polacco in panchina, magari per provare a dare una scossa al giocatore.

Piotr Zielinski infortunio
Il centrocampista del Napoli Piotr Zielinski (Getty Images)

Zielinski: numeri a confronto

Piotr Zielinski
Zielinski, Napoli-Torino (Getty images)

 

Tra campionato ed Europa Zielinski ha collezionato 9 presenze siglando un solo gol e fornendo due assist. Il gol manca dal 23 settembre nella sfida contro la Sampdoria, mentre gli assist sono stati serviti nel match contro il Cagliari e nella trasferta di Firenze. Paradossalmente, rispetto allo scorso anno, il centrocampista a livello di numeri ha inciso di più. Nelle prime nove giornate del campionato 2020/2021 il polacco era fermo a un gol e un assist, per poi arrivare a fine stagione con 8 gol e 9 assist. Ma il problema principale che Piotr si porta dietro da anni è quello relativo alla continuità di rendimento nel corso dei 90 minuti. A Spalletti spetta ora il compito di ritrovare una pedina fondamentale nello scacchiere azzurro.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI>>>Napoli, Spalletti uno stratega: quattro in un colpo solo

Napoli, un giocatore da ritrovare

Zielinski viene acquistato, nel 2016, a titolo definitivo dall’Empoli per una cifra di circa 15 milioni di euro. In maglia azzurra il centrocampista ha collezionato fino ad ora 186 presenze e realizza 26 reti. Il polacco ha da poco firmato il rinnovo fino al 2024, con stipendio raddoppiato a 3,5 milioni. All’interno del contratto è stata inserita anche una clausola da 100 milioni di euro a dimostrazione di quanto la società punti sul giocatore. Il rendimento altalenante di questo inizio stagione però sta penalizzando fortemente il numero 20 che, adesso, non può essere più considerato un titolare inamovibile.