Osimhen arrabbiato dopo il rigore: “Non ha neppure esultato”

0
513

Osimhen nervoso durante Napoli-Bologna: l’attaccante nigeriano non ha esultato al terzo gol degli azzurri, svelato il motivo.

Victor Osimhen
Victor Osimhen (GettyImages)

28 punti su 30 in campionato. 9 vittorie ed un pareggio: un bottino frutto del lavoro di squadra. Da Meret prima ad Ospina dopo, fino alle grandissime prestazioni e i gol pesanti di Victor Osimhen. Tutti i calciatori del Napoli impiegati fino a questo momento stanno rendendo al meglio e qualcuno anche sopra le aspettative. Tutto questo porta entusiasmo all’interno dello spogliatoio azzurro ed è chiaro che bisogna mantenere il clima sereno a lungo per poter ambire a posizioni importanti.

Tuttavia, durante Napoli-Bologna, c’è stata tensione tra Victor Osimhen e Lorenzo Insigne in occasione del secondo rigore concesso agli azzurri. Il capitano è l’addetto dal dischetto e non ha voluto lasciare il tiro dagli undici metri al suo compagno. La reazione del nigeriano è stata inaspettata, ma dallo stadio hanno visto la delusione sul volto di Victor.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli-Bologna 3-0: Doppietta di Insigne su rigore, aggancio al Milan

Insigne non lascia il rigore ad Osimhen: Victor non esulta

I calciatori del Napoli dopo il rigore di Insigne
I calciatori del Napoli dopo il rigore di Insigne (GettyImages)

Solo poche settimane fa, Insigne e Osimhen ballavano dopo un gol. Addirittura, dopo l’eurogol di Lorenzo in Europa League, Victor si è messo le mani tra i capelli per la splendida realizzazione del suo capitano. Ma contro il Bologna, il numero 9 azzurro voleva a tutti i costi entrare nel tabellino, per questo motivo ha chiesto ad Insigne di poter battere il calcio di rigore del secondo tempo. La risposta, ovviamente, è stata negativa. L’allenatore ha designato un solo uomo dagli undici metri ed è quello con la fascia al braccio.

 


Insigne ha segnato ed esultato con i compagni: tutti tranne uno. Infatti, dopo la rete, Victor ritorna a testa bassa a centrocampo, con volto incupito. Se ne accorgono Anguissa e Koulibaly, i quali lo fermano e cercano di parlare e capire il suo stato d’animo. Osimhen, sconsolato ed arrabbiato, non ha proprio intenzione di festeggiare: si è procurato i due rigori e voleva calciarne almeno uno. E’ questa l’unica nota negativa della serata. Anzi, che dire: delle prime dieci giornate. Sarà necessario un chiarimento tra Osimhen e Insigne, prima che la situazione possa degenerare all’interno dello spogliatoio e creare un’aria tesa. Ma difficile che questo possa essere il caso, poiché Spalletti vuole tenere tutti uniti. E si sa, i rigori deve calciarli solo una persona.