“E se Insigne lascia Napoli?”: De Laurentiis a bomba sul capitano azzurro

0
583

Aurelio De Laurentiis apre un nuovo scenario per il futuro di Lorenzo Insigne: l’addio è più vicino? Ecco cosa ne pensa il presidente azzurro.

Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne (LaPresse)

Il rinnovo di Lorenzo Insigne attanaglia i tifosi del Napoli da mesi. E’ diventato quasi un film, per restare nell’ambito professionale del presidente Aurelio De Laurentiis. Lui che vive il calcio proprio come se fosse cinema e lo ribadisce spesso. Sempre. Anche questa volta, quando parla davanti ai giornalisti del futuro del capitano.

Si discute, si tratta, nessuno si è sbilanciato fino ad oggi. Ma a poche ore dall’impegno contro il Verona, De Laurentiis apre un nuovo scenario per Lorenzo Insigne: quello che i tifosi del Napoli non vorrebbero accadesse. E il finale di questo film – o forse meglio chiamarla telenovela – lo potrà scrivere solo una persona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Ho visto Maradona”: il Napoli prepara una maglia dedicata a Diego 

Rinnovo Insigne, De Laurentiis apre all’addio: “Ce ne faremo una ragione”

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli
Lorenzo Insigne, capitano del Napoli (LaPresse)

Il presidente del Napoli è stato ospite della “Race of the cure”, evento dedicato alla prevenzione e per sostenere la lotta contro i tumori al seno. Nella tappa napoletana, c’era anche De Laurentiis, accompagnato da Koulibaly, e ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti sulla posizione del numero 24 azzurro: “Nel calcio, come nel cinema – dice Aurelio – Non ho mai voluto trattenere nessuno. Lascio agli altri decidere cosa è meglio per il proprio futuro. Così sarà anche per Insigne. Discutiamo del rinnovo, siamo sereni. Se Lorenzo ha voglia di chiudere qui la carriera lo accoglieremo a braccia aperte. Se invece decide di chiudere il suo percorso in azzurro ce ne faremo una ragione, sia noi che lui stesso. Dobbiamo accettare questa decisione“.

Dunque, tutto dipenderà dal capitano del Napoli. Secondo De Laurentiis, solo Insigne è padrone del proprio destino. L’attore protagonista di questo film è il calciatore, ma anche regista e sceneggiatore. Il produttore? Il presidente, che incasserà la decisione di Lorenzo senza alcun rimpianto. D’altronde, “Morto un Papa se ne fa un altro“.