Ospina verso il rinnovo? I cinque motivi che hanno convinto il Napoli

0
425

Il Napoli vuole proporre un ricco rinnovo a David Ospina: cinque buone ragioni che hanno convinto il club a prolungare il suo contratto

David Ospina
David Ospina (LaPresse)

Per un’altra stagione, David Ospina sarebbe dovuto partire indietro nelle gerarchie ma si è ritrovato attore protagonista di questo nuovo Napoli di Spalletti. Il portiere colombiano ha rimpiazzato a dovere nel momento del bisogno Alex Meret, il quale aveva tutte le carte in regola per disputare da titolare indiscusso l’intera stagione e difendere la porta azzurra. Poi quel maledetto infortunio in Nazionale e l’exploit di Ospina, sorprendente ma non troppo.

Così, il Napoli avrebbe deciso di proporre un nuovo contratto all’estremo difensore sudamericano, attualmente in grandissima forma, forse come non mai nella sua carriera. Ecco quali sono i cinque motivi che hanno convinto il club azzurro a proporre il rinnovo ad Ospina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE  >>> Napoli, la nuova vita di Fabian Ruiz: i numeri parlano chiaro

Ospina, dai clean sheet alla sicurezza fra i pali: le ragioni del rinnovo

Una parata di Ospina
Una parata di Ospina (LaPresse)

Certamente le buone prestazioni del portiere sudamericano non sono solo figlie del suo rendimento. E’ l’intero reparto che funziona a meraviglia grazie al comandante Koulibaly. Ma è chiaro che i numeri sono tutti dalla parte di David Ospina ed il rinnovo sembra una via scontata, inevitabile, oltre che una notizia lieta per i tifosi del Napoli. L’estremo difensore di 33 anni ha subito solo 3 gol in 10 presenze in campionato 2 reti in 1 partita di Europa League, caratterizzata anche da grandi parate.

Dunque, va da sé che in 10 partite di Serie A, Ospina ha mantenuto la porta inviolata per ben 7 occasioni: nessuno come lui attualmente in campionato. Un altro buon motivo che avrà certamente convinto la dirigenza azzurra a prolungare il contratto del colombiano, attualmente in scadenza a giugno 2022, sarà stata la sua esperienza internazionale. Grazie al posto fisso in Nazionale, di cui è capitano, e grazie al passato all’Arsenal, David sa bene come guadagnarsi la fiducia del mister di turno. Così è stato anche con Spalletti.

Il quarto buon motivo, forse tra i più importanti, è che ha Ospina in questi tre anni al Napoli (ora alla quarta stagione) ha accumulato tanta sicurezza fra i pali. Governa la difesa come pochi, compie uscite spericolate sui corner anticipando sempre gli attaccanti, legge sempre bene i pericoli. E non ultimo, si fa trovare pronto nelle poche occasioni in cui viene chiamato in causa: solo 21 parate in 10 gare di Serie A. Questo numero così basso dev’essere un vanto per la formazione azzurra e per il colombiano stesso.

Infine, il quinto e ultimo motivo che avrebbe potuto convincere la società a proporre un rinnovo di contratto ad Ospina è la sua capacità di giocare dal basso. Bravo nel palleggio, ha l’81% dei passaggi riusciti in campionato, dietro solo agli estremi difensori che hanno giocato di meno e hanno una percentuale più alta, come Sportiello, Lezzerini o lo stesso Meret.